menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Policlinico diagnosi più veloci con gli elettrocardiografi wifi: sperimentati nel Covid Hospital, ora arrivano anche negli altri reparti

Connessi alla centrale di telecardiologia, permettono di ottenere un referto specialistico in pochi minuti: la sperimentazione ha consentito di evitare contatti tra pazienti e specialista cardiologo

Sperimentati con successo nel Covid Hospital del Policlinico, sono ora pronti ad essere utilizzati in altri reparti. Si tratta di venti elettrocardiografi di ultima generazione, che collegati in wifi alla centrale di telecardiologia permettono di ottenere in pochi minuti un referto specialistico.

Nel Covid Hospital, l'utilizzo di questi apparecchi ha consentito di evitare l'ingresso dello specialista cardiologo nelle aree rosse. Ogni giorno sono stati eseguiti oltre 50 elettrocardiogrammi sui pazienti covid ricoverati in malattie infettive, senza che nessun paziente sia uscito dalla sua stanza. I dispositivi nella fase 2 verranno progressivamente assegnati ad altri reparti. 

“Abbiamo fronteggiato l'emergenza covid con tutti i mezzi, anche tecnologicamente più avanzati – spiega il direttore generale del Policlinico Giovanni Migliore – adesso trasformiamo questo investimento un'opportunità per il nostro ospedale assicurando minori spostamenti dei pazienti, maggiore continuità operativa, velocità ed efficacia delle attività dei reparti”.

La telecardiologia di emergenza urgenza - ricordano dal Policlinico "è una delle eccellenze sanitarie della nostra regione, viene utilizzata come supporto alla diagnostica delle sindromi coronariche nel servizio di 118", gestita dal Centro regionale di Telemedicina del Policlinico di Bari, guidato dal dott. Ottavio Di Cillo, direttore dell'Area E-Health Aress Puglia. La stessa piattaforma, grazie all'adeguamento del servizio informatico del Policlinico, è adesso utilizzata anche per la condivisione di tracciati elettrocardiografici all'interno della rete ospedaliera. È stato inoltre attivato un canale per il teleconsulto intra ospedaliero. 

“Il teleconsulto cardiologico potrà essere esteso ad altre specialistiche – conclude Di Cillo - Permette non solo di avere un collegamento video con il paziente, ma attraverso il sistema si può accedere a tutti i dati clinici, i dati anamnestici, l’elettrocardiogramma, le radiografie, per avere un quadro completo e una second opinion diagnostica”.     
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento