Salute

Più posti letto in terapia intensiva, il piano ospedaliero della Puglia per la 'fase 3': da 304 diventeranno 560

L'annuncio del direttore del Dipartimento Salute, Vito Montanaro, durante l'audizione in terza commissione: la proposta di ridistribuzione dei posti letto di terapia intensiva e sub-intensiva è stata sottoposta al Ministero della Salute

Portare i posti letto nelle terapie intensive pugliesi dagli attuali 304 a 560, per una media di 0,14 ogni mille abitanti. E' quanto proposto dalla Regione nel piano inviato nei giorni scorsi al Ministero della Salute: ad annunciarlo è statro oggi il direttore del Dipartimento Promozione della Salute e del Benessere della Regione Puglia, Vito Montanaro, nel corso di un'audizione in terza commissione consiliare.

La proposta di ridistribuzione dei posti letto di terapia intensiva e sub-intensiva potrà essere attuata solo dopo il via libera del Governo. Per la Puglia sono previsti 560 posti letto (0,14 per ogni 1000 abitanti): attualmente il sistema sanitario regionale ne conta 304 a cui si aggiungeranno 275 di terapia intensiva distribuiti in tutte le strutture del territorio. Per quanto riguarda invece i posti di terapia sub-intensiva, si tratta di permutare 285 posti di area medica (pneumologia) consentendo il doppio utilizzo.

“La strategia – ha chiosato Montanaro – è stata quella di riequilibrare la distribuzione dei posti letto nelle strutture di I e II livello in ogni Provincia, evitando la duplicazione dei servizi e cercando di utilizzare i posti letto anche negli ospedali di base per le attività di elezione. Le risorse a disposizione, che ammontano a 100 milioni di euro, ci consentiranno di riformulare il sistema sanitario regionale con tempi e professionalità adeguati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più posti letto in terapia intensiva, il piano ospedaliero della Puglia per la 'fase 3': da 304 diventeranno 560

BariToday è in caricamento