rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Salute

Rimuovere fibromi uterini con una procedura a microonde: tecnica innovativa nel Policlinico di Bari

La nuova modalità, illustrata nel corso di un seminario, consente di trattare le pazienti con un semplice day surgery e tornare a casa qualche ora dopo l'intervento

Una procedura con microonde e senza bisturi per rimuovere i fibromi uterini, ovvero i tumori benigni femminili più frequenti, consentendo così alle pazienti di tornare a casa qualche ora dopo intervento. L’innovativa procedura di miolisi ecoguidata con radiofrequenza e microonde è stata eseguita per la prima volta nel sud Italia al Policlinico di Bari, nell’ambito di una giornata di studio organizzata in collaborazione con l’unità operativa di Fisiopatologia della riproduzione umana e Pma della Asl Bari.

In sala operatoria il professor Ettore Cicinelli, direttore dell’unità operativa di ginecologia e ostetricia dell’ospedale universitario barese, i professori Amerigo Vitagliano e Giuseppe D'Amato e il dottor. Antonio Stanziano della Asl Ba, hanno collaborato con il dottor Alessandro Fasciani, responsabile della Ss di day surgery ginecologico dell’Ospedale Evangelico Internazionale di Genova, che ha introdotto per primo in Italia questa tecnica innovativa, per curare i fibromi uterini e i sintomi associati.

La miolisi ecoguidata offre numerosi vantaggi significativi rispetto alla chirurgia tradizionale. Innanzitutto, consente di trattare i fibromi uterini e i sintomi ad essi associati, come sanguinamento uterino, dolore pelvico, infertilità e poliabortività, senza lasciare alcuna cicatrice. Inoltre, le pazienti sottoposte a questa procedura non richiedono un ricovero ordinario di 2-3 giorni (come accade per la chirurgia laparoscopica o laparotomica), ma possono essere trattate con un semplice day surgery e tornare a casa qualche ora dopo l'intervento. Questo grazie ad una minore invasività chirurgica.Un altro aspetto fondamentale di questa innovativa procedura è la possibilità di conservare l'utero anche nei casi in cui normalmente sarebbe considerata necessaria un'isterectomia. Ciò riduce il rischio di complicanze chirurgiche e sposa il desiderio sempre più frequente delle donne di preservare l' integrità del proprio apparato riproduttivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimuovere fibromi uterini con una procedura a microonde: tecnica innovativa nel Policlinico di Bari

BariToday è in caricamento