Salute

Un robot in sala operatoria per il reparto di Ginecologia del Policlinico: chirurgia mininvasiva per le pazienti affette da gravi obesità

L'evoluto sistema 'Da Vinci' consentirà di operare donne in grave sovrappeso affette da fibromi, metrorragie, carcinomi dell’utero: alle pazienti sarà inoltre dedicato un ambulatorio apposito

La chirurgia mininvasiva del robot 'Da Vinci' arriva nella sala operatoria di Ginecologia, al Policlinico di Bari. Già utilizzato per i primi interventi all’interno dell’unità operativa, l'evoluto sistema robotico ha un utilizzo indicato per pazienti affette da grave obesità sulle quali un intervento chirurgico maggiormente invasivo potrebbe creare problemi, in particolare nel decorso post operatorio. Dunque la sua presenza, come spiegano dall'ospedale, consentirà di operare le donne in grave sovrappeso affette da fibromi, metrorragie, carcinomi dell’utero. Sarà inoltre aperto un ambulatorio dedicato  alle pazienti obese con indicazione chirurgica ginecologica,  in coordinamento tra le unità operative di Ginecologia e Ostetricia diretta dal professor Ettore Cicinelli e di Endocrinologia diretta dal professor Francesco Giorgino.

“Attraverso il robot, già usato in altre unità operative del Policlinico, abbiamo la possibilità anche a Ginecologia di intervenire su pazienti particolarmente difficili e delicate che, a causa dell’obesità, incontrano maggiori problemi con la chirurgia – spiega il professor Cicinelli – un importante risultato ottenuto grazie all’investimento in innovazione tecnologica portato avanti dal Policlinico di Bari”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un robot in sala operatoria per il reparto di Ginecologia del Policlinico: chirurgia mininvasiva per le pazienti affette da gravi obesità

BariToday è in caricamento