Salute

"Laureato a Bari, anestesista a Parigi", manifesti dei medici in città per chiedere più posti di specializzazione

Su diversi cartelloni in vari quartieri del capoluogo sono spuntati i messaggi realizzati dalla Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo), con l'adesione dell'Ordine di Bari

"Laureato a Bari, anestesista a Parigi", ma anche "Laureata a Milano, medico a Berlino": nel capoluogo pugliese sono comparsi alcuni manifesti realizzati dalla Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo), con l'adesione dell'Ordine di Bari. per chiedere al Governo di incrementare posti di specializzazione, borse di studio e posti per il corso di Medicina Generale, con l'obiettivo di evitare la 'fuga dei cervelli' verso Paesi stranieri. Si calcola in circa 1500, infatti, gli italiani che scelgono questo percorso, con una perdita, per il Belpaese, di 225 milioni di euro.

La soluzione, spiegano i medici, non è quella di togliere il numero chiuso da Medicina: sono 10mila, infatti, i già laureati che restano fuori dalle specialità. Una possibile mossa, potrebbe essere rappresentata dalla contrattualizzazione degli "specializzandi dell'ultimo anno, liberando così risorse per altre 5.000 borse; recuperare i fondi delle borse abbandonate, che oggi vanno persi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Laureato a Bari, anestesista a Parigi", manifesti dei medici in città per chiedere più posti di specializzazione

BariToday è in caricamento