Rottura dell'aorta, team multidisciplinare della Mater Dei salva la vita a paziente cardiopatico con un intervento di dieci ore

L'uomo, 52 anni, già operato per un grave aneurisma dell’aorta ascendente, era arrivato in ospedale in condizioni disperate: nonostante l'alto rischio connesso ad un'operazione, quattro equipe mediche sono riuscite a strapparlo alla morte

Quattro equipe mediche in sala operatoria, un'operazione durata oltre dieci ore, per strappare da morte certa un paziente di 52 anni. Di certo sarà un Natale speciale per l'uomo che l'altro giorno, è arrivato in condizioni disperate alla Mater Dei: cardiopatico, già operato per un grave aneurisma dell’aorta ascendente - spiega una nota dell'ospedale - gli viene fatta "una  drammatica diagnosi d’ingresso: grave stato di shock da rottura di gran parte dell’aorta, dall’imbocco dei vasi del collo al torace e all’addome". "La situazione - sottolineano ancora dalla clinica - viene considerata inoperabile per l’alto rischio di morte intraoperatoria e per il sospetto della contemporanea presenza di un cancro polmonare". 

I medici dell'ospedale però non si arrendono. In sala operatoria i cardiochirurghi diretti da Sergio Caparrotti, coadiuvati dai cardio anestesisti  sotto l’attenta guida di Cataldo Labriola,  hanno creato le condizioni anatomiche ed effettuato la stabilizzazione dei parametri vitali per permettere a Donato Serena, primario della chirurgia vascolare e ai suoi aiuti, di ricostruire le pareti del vaso disseccato e abboccare i vasi che portano sangue al cervello. Dopo è intervenuto Silvio Orlando, chirurgo toracico, per escludere la presenza del cancro polmonare ed infine, Vincenzo Pestrichella, direttore della Cardiologia, ha potuto posizionare l’endoprotesi nell’interno dell’aorta.  

Oltre 10 ore di intervento, in cui medici, infermieri e tecnici hanno salvato una vita da morte certa. Il paziente - fanno sapere dall'ospedale - sta affrontando un buon decorso post operatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento