Mercoledì, 23 Giugno 2021
Salute

I 'medici con il camper' in aiuto dei pazienti oncologici: visite e assistenza domiciliare per chi non può recarsi in ospedale

Al via la partnership tra lo staff del progetto di solidarietà promosso dalla Fondazione Nikolaos e l’I.R.C.C.S. “Giovanni Paolo II” di Bari per venire incontro alle esigenze dei malati ed evitare loro spostamenti

I volontari di 'Medici con il camper' pronti a dare una mano agli ospedali baresi nel delicato momento dell'emergenza Coronavirus. Lo staff del progetto di solidarietà promosso dalla Fondazione Nikolaos e dalla Onlus Prof. Nicola Damiani ha stretto infatti un accordo con l’I.R.C.C.S. “Giovanni Paolo II” di Bari, specializzato nelle cure verso i pazienti oncologici, per supportare l'ospedale nelle cure per chi in questo momento è particolarmente fragile per questo ancora più a rischio.

Attraverso questa partnership, infatti, i volontari di Medici con il Camper offriranno la propria collaborazione per l’assistenza domiciliare di quei pazienti oncologici che, in queste settimane, sono impossibilitati a raggiungere la struttura sanitaria.

La collaborazione, che è stata supportata dall’assessorato al Welfare del Comune e dal Municipio 2 di Bari, sarà ufficializzata domani, giovedì 16 aprile alle ore 10 nell’atrio dello stesso ospedale oncologico “Giovanni Paolo II”, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e di prevenzione del contagio previste dall’ultimo decreto governativo. All’incontro prenderanno parte l’assessore al Welfare del Comune di Bari, Francesca Bottalico, il presidente del Municipio 2, Gianlucio Smaldone, il direttore generale dell’istituto tumori, Antonio Delvino, il presidente della Fondazione Nikolaos, Vito Giordano Cardone e lo staff di medici volontari impegnati nel progetto Medici con il Camper. In occasione dell’incontro di presentazione della nuova partnership, sarà donata una scorta di mascherine agli operatori sanitari dipendenti della struttura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 'medici con il camper' in aiuto dei pazienti oncologici: visite e assistenza domiciliare per chi non può recarsi in ospedale

BariToday è in caricamento