Salute

Cannabis terapeutica, accordo Uniba-Farmalabor: nasce il Centro regionale di ricerca 'Core-C'

Il progetto, coordinato dal professor Nunzio Denora dell'Università di Bari, è finanziato dalla Regione Puglia e dall'Agenzia Regionale per la Salute ed il Sociale

Un Centro Operativo Regionale di ricerca, formazione e caratterizzazione dei prodotti della cannabis. Sarà questo il Core-C che, nell'arco dei prossimi 2 anni, si occuperà di attività di ricerca e analisi sul prodotto naturale della pianta, sia industriale che medica, a servizio delle aziende del Servizio Sanitario Regionale, delle Forze dell'Ordine e degli imprenditori locali del settore. 

Il progetto coordinato dal professor Nunzio Denora di UniBa e finanziato dalla Regione Puglia e dall'Agenzia Regionale per la Salute ed il Sociale AReSS, nel solco di un'azione pilota di ricerca e innovazione lanciata dalla Giunta regionale nel settore della cannabis, consentirà al Centro di prendere il via grazie ad un accordo tra la Farmalabor srl e il Dipartimento di Farmacia e Scienze del Farmaco dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

L'accordo stato firmato il 1° luglio presso il Rettorato dell'Università di Bari da Sergio Fontana, fondatore e Ceo della Farmalabor, e dal Magnifico Rettore, Stefano Bronzini, segna l’atto ufficiale che segna l'avvio della fase
operativa per l'associazione temporanea di scopo.

L'azienda di Canosa di Puglia 'Farmalabor' è leader in Italia per l'innovazione nel settore della cannabis medicinale ed è l'unica azienda italiana autorizzata dall'Aifa a produrre estratti di cannabis. La sinergia con il Dipartimento di Farmacia dell'Università di Bari prevede la condivisione delle reciproche expertise e che ha già condotto alla realizzazione di un Centro di ricerca, alta formazione e trasferimento tecnologico articolato in due sedi fisiche (Canosa di
Puglia, sede di Farmalabor, e Bari, sede dell'Università e del Dipartimento di Farmacia - Scienze del Farmaco) che aspira a diventare soggetto di riferimento non solo di livello regionale, ma anche nazionale ed internazionale in quest'ambito.

"Nel campo della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale - ha dichairato Sergio Fontana - è assolutamente fondamentale che gli attori del sistema della conoscenza e del sistema produttivo siano messi nelle condizioni
sistematiche di lavorare in sintonia e sinergia
".

Per il Rettore Stefano Bronzini: "Oggi la ricerca farmacologica rappresenta una delle frontiere d’avanguardia dell’innovazione ma per poter essere competitivi è necessaria un’integrazione sempre maggiore tra impresa e ricerca. La collaborazione con Farmalabor ormai consolidata da tempo è un esempio virtuoso proprio di quella sinergia tra imprese e università che ha importanti ricadute dal punto di vista della qualità della vita e del benessere sociale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannabis terapeutica, accordo Uniba-Farmalabor: nasce il Centro regionale di ricerca 'Core-C'
BariToday è in caricamento