rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Salute

Asl Bari, nominati i nuovi direttori del comparto sanitario e amministrativo: sono Luigi Fruscio e Danny Sivo

Fruscio è tra i più giovani manager delle aziende sanitarie pugliesi, mentre Sivo è stato responsabile della Unità operativa a valenza dipartimentale “Sicurezza e Sorveglianza sanitaria" dell'Asl Bt. Questa mattina le nomine da parte del dg Sanguedolce

Nominati i nuovi direttori del comparto sanitario e amministrativo dell'Asl Bari. Le nomine sono state formalizzate oggi dal dg dell'Asl Bari - fresco di riconferma da parte della Regione Puglia, Antonio Sanguedolce. Il nuovo direttore amministrativo è Luigi Fruscio, 44enne di Barletta, tra i più giovani manager delle aziende sanitarie pugliesi. Docente universitario, con due lauree in Giurisprudenza e in Economia e gestione delle pubbliche amministrazioni, un dottorato di ricerca in Diritto del lavoro, Fruscio ha ricoperto diversi incarichi all’interno della ASL: è stato dirigente di Staff della direzione generale, dirigente della Unità operativa complessa di Informazione e Comunicazione, e in precedenza responsabile Ufficio Tutela della Privacy e responsabile delle Relazioni sindacali.

“Sono grato della fiducia riposta in me dal direttore generale – ha commentato Luigi Fruscio - le sfide amministrative oggi dell’ASL di Bari mirano a consolidare il lavoro fatto fino ad oggi da tutti i colleghi, ed è utile portare negli uffici un rinnovato entusiasmo perché dopo aver superato la crisi pandemica occorre ora affrontare e vincere la sfida del PNRR. Metteremo – ha aggiunto - confronto, condivisione, e soprattutto dedizione al servizio dei cittadini. Punterò a rafforzare quell’apertura della ASL verso cittadini, associazioni, organizzazioni sindacali, e formazioni sociali perché solo un’azienda sanitaria aperta a ricevere dall’esterno e dall’interno stimoli costruttivi può avere un’azione amministrativa che non si ferma alle regole di efficacia, efficienza ed economia ma va anche oltre, aggiungendo equità ed etica”.

Alla guida della direzione sanitaria della ASL ci sarà invece il dottor Danny Sivo. Barese, di 54 anni, per lui è un 'trasferimento', proveniendo dalla ASL Bt, dove è stato responsabile della Unità operativa a valenza dipartimentale “Sicurezza e Sorveglianza sanitaria”. Specializzato in Medicina del Lavoro, e dottore di ricerca in Medicina del Lavoro, Igiene, ambientale ed ergonomia, Sivo fa parte della cabina di regia per l’emergenza Covid della Regione Puglia ed è medico responsabile del SIRGISL, sistema integrato regionale di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro. “Sono davvero grato al dg Sanguedolce – ha detto il dottor Sivo - che mi ha scelto per questo incarico prestigioso e di grande responsabilità. E’ un momento complicato ma anche di grande speranza dopo una pandemia che ci ha molto impegnati – ha proseguito – ora dobbiamo far correre il nostro sistema sanitario regionale in particolare in questa provincia. Spero di farlo bene e ce la metterò tutta”. 

Nuovo direttore amministrativo al Policlinico

In giornata è stato anche nominato Gianluca Capochiani nuovo direttore amministrativo del Policlinico di Bari. La delibera di nomina è stata firmata dal direttore generale Giovanni Migliore, appena riconfermato dalla Regione Puglia alla guida dell’azienda ospedaliero-universitaria. Capochiani, nato a Bari, 53 anni, laurea in Economia aziendale presso l’Università Bocconi, è stato per quasi 8 anni, dal 2015 al 2022, direttore amministrativo della Asl Bari, e in precedenza, dal 2012 al 2015, alla guida della direzione amministrativa dell’istituto oncologico Giovanni Paolo II di Bari.

“Un professionista dalle grandi competenza ed esperienza che mi affiancherà in questo secondo mandato insieme alla dottoressa Anna Maria Minicucci, riconfermata nel ruolo di direttrice sanitaria” dichiara il direttore generale, Giovanni Migliore.

“Sono grato al direttore generale Migliore per la stima e per la fiducia riposte nei miei confronti: la nomina a direttore amministrativo della più grande azienda ospedaliera e universitaria pugliese rappresenta un grande onore e una importante responsabilità.  Cercherò di dare un contributo per favorire l’integrazione tra ospedale e territorio  – commenta Gianluca Capochiani – Il coordinamento tra l’hub Policlinico e le strutture della Asl, necessario per facilitare percorsi sanitari e amministrativi condivisi, diventerà, infatti, cruciale per sviluppare i progetti del Pnrr. Porterò avanti questa nuova sfida professionale con impegno e con rigore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl Bari, nominati i nuovi direttori del comparto sanitario e amministrativo: sono Luigi Fruscio e Danny Sivo

BariToday è in caricamento