Domenica, 26 Settembre 2021
Salute

Nuovi spazi e accesso unico con termoscanner: l'ospedale della Murgia di Altamura a pieno regime dopo il lockdown covid

Nei mesi peggiori dell'epidemia l'attività urgente e indifferibile non si è mai fermata. Da questi giorni attive modalità anti-contagio per usufruire delle prestazioni e dei servizi

Riparte a pieno regime, dopo la fase covid, l'ospedale della Murgia di Altamura, rinnovato negli accessi e in alcune aree per far fronte a una 'nuova normalità'. Il 'Perinei' ha mantenuto attivi, nonostante i mesi peggiori dell'epidemia, gli interventi chirurgici urgenti e non differibili: tra marzo e giugno ne sono stati eseguiti 1090, di cui 242 nei primi quindici giorni di questo mese. Nel frattempo tutte le 12 unità operative sono tornate completamente in attività, sia in urgenza sia in elezione: Medicina Generale, Neurologia con Stroke Unit, Ostetricia (115 nati tra marzo e giugno) e Ginecologia, Pediatria e Nido, Ortopedia, Otorinolaringoiatria, Chirurgia Generale, Urologia, Nefrologia, Cardiologia, Rianimazione e Oculistica.

L'unico ingresso, presidiato, vede gli utenti sottoposti al controllo della temperatura con un moderno termoscanner a raggi infrarossi, per poi essere indirizzati in un percorso tracciato. Per tutti obbligo di indossare mascherine chirurgiche. Presenti anche dispenser di gel per mani.  Novità anche per accedere alle unità operative di area chirurgica per l’attività di ricovero programmato. Il modello scelto è quello del pre-ricovero in stanze isolate, cosiddette “grigie”, dove i pazienti vengono accolti dopo uno screening con pre-triage telefonico, in cui si verificano le condizioni generali di salute del soggetto e si raccomanda la riduzione dei contatti sociali o l’isolamento domiciliare nel periodo precedente l’intervento. Un percorso preventivo applicato anche nei Day Service di Oculistica. In ogni unità operativa si procede quindi al richiamo dei pazienti per la pre-ospedalizzazione in reparto, in stanza singola e isolata, entro le 48 ore dalla data stabilita per l’intervento. E’ in questa fase che viene rimisurata la temperatura corporea, eseguiti gli esami di laboratorio ed effettuato il tampone rino-faringeo. Successivamente, avuto l’esito negativo del tampone, il paziente viene accompagnato ad eseguire gli esami preliminari all’intervento (rx torace, visita cardiologica e visita anestesiologica).

PO Altamura - unità operativa (1)-2

L’attività specialistica ambulatoriale è ripartita in maniera scaglionata dopo la verifica, da parte della direzione medica dell’Ospedale, della sussistenza dei requisiti previsti dalle indicazioni regionali, tenendo conto che durante il lockdown sono state garantite le prestazioni urfenti e non differibili. Con la ripresa è tornato anche il mondo del volontariato: già da ieri mattina con l’Associazione di clownterapia “Oasi del sorriso” è stato donato un tocco di gioia e allegria ai bambini ricoverati in Pediatria. E infine l’unità operativa di Medicina Trasfusionale, che non si è mai fermata, segnala (e ringrazia) i 1296 donatori di sangue che dal primo marzo a metà giugno hanno offerto il loro preziosissimo contributo, nonostante la pandemia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi spazi e accesso unico con termoscanner: l'ospedale della Murgia di Altamura a pieno regime dopo il lockdown covid

BariToday è in caricamento