Salute

Ospedale Covid in Fiera, la consegna prevista a metà gennaio: "Pochi giorni per l'attivazione"

A fare il punto l'assessore alla Sanità Pierluigi Lopalco: "Servirà per liberare posti al Policlinico e permettere ripartenza delle attività non in urgenza"

Attivare il nuovo ospedale Covid in Fiera dopo la consegna "sarà davvero una questione di giorni". A fare il punto sull'entrata in funzione della nuova struttura che sta sorgendo in alcuni padiglioni del quartiere fieristico è stato questa mattina l'assessore alla Sanità pugliese, Pierluigi Lopalco.

"Nel momento in cui sarà consegnato renderlo attivo è davvero una questione di poco perchè le attrezzature già ci stanno, si tratta solo di trasferirle - ha spiegato Lopalco, come riporta la Dire - Il piano del personale è già messo in atto dal Policlinico quindi sarà una questione davvero di giorni". 

La struttura con circa 160 posti letto dovrebbe essere consegnata il prossimo 15 gennaio. "Devo dire che sull'ospedale in Fiera ci avevamo visto lungo perché penso proprio che servirà", ha detto ancora Lopalco, perché "il fatto di poter trasferire dei ricoverati nell'ospedale della Fiera significherà liberare dei posti al Policlinico e permettere una ripartenza anche di quelle attività non in urgenza che purtroppo oggi sono bloccate". "Io non parlerei di terza ondata perché stiamo vivendo la seconda un'ondata- ha concluso l'epidemiologo - facciamo passare questa prima di parlare della terza ondata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Covid in Fiera, la consegna prevista a metà gennaio: "Pochi giorni per l'attivazione"

BariToday è in caricamento