rotate-mobile
Salute Putignano

Nuovi spazi per i reparti di Geriatria e Medicina trasfusionale: "L'ospedale di Putignano non chiuderà, presto 120 nuovi operatori"

Le due rinnovate unità inaugurate questa mattina da Emiliano. Il presidente della Regione assicura: "Classificato come ospedale di base per non chiuderlo, non è mai stato declassato"

L'ospedale 'Santa Maria degli Angeli' di Putignano può contare su due reparti rinnovati: quello di Geriatria e quello di Medicina trasfusionale. Le due unità, già operative da qualche giorno, sono state inaugurate questa mattina da Emiliano.

"L'ospedale non chiuderà"

Nel corso dell'inaugurazione, il presidente della Regione ha voluto anche rispondere alle polemiche relative alle sorti del 'Santa Maria degli Angeli'. "L’ospedale di Putignano non chiuderà - ha assicurato il governatore - È un ospedale di base e non è mai stato declassato. Molto più semplicemente ha avuto questa classificazione  per evitare, quando sarà finito l'ospedale di Monopoli/Fasano, di doverlo chiudere. Quindi l’Ospedale di Putignano, vorrei fosse chiaro, è stato classificato ospedale di base proprio per non chiuderlo. Se avesse avuto la classificazione, al posto di quello di Monopoli, avrebbe chiuso. Tutto qui. Aggiungo che abbiamo dotato questo ospedale, proprio perché siamo consapevoli della necessità, di sei reparti in più rispetto a quelli previsti per gli ospedali di base. Sono sei reparti molto importanti, più altri servizi non ospedalieri ma ambulatoriali. Crediamo di aver fatto davvero un buon lavoro e mi auguro che, anche con l' aiuto di tutti, si possa ritrovare un pò di serenità perché in questo ospedale si lavora bene e si faranno cose buone".

Nuovo personale e apparecchiature in arrivo

Il direttore generale della ASL Bari Antonio Sanguedolce ha parlato anche di "un rafforzamento della struttura ospedaliera di Putignano grazie anche all’assunzione di 120 operatori sanitari, principalmente infermieri, operatori socio sanitari ed ausiliari specializzati". Inoltre è prevista a breve l'installazione di una serie di attrezzature tecnico/sanitarie, ovvero: due apparecchi polifunzionali per osteoarticolare per la UO di Radiologia e UO Pronto Soccorso; un apparecchio radiologico digitale telecomandato polifunzionale; un mammografo. E' inoltre in fase di pubblicazione la gara per acquistare i monitor per la telemetria cardiaca per un valore di circa 100mila euro, mentre il Piano degli Investimenti già programmati per l’Ospedale S. Maria degli Angeli prevede l’acquisto di un apparecchio broncoscopio di ultima generazione per la U.O. di Pneumologia; una colonna completa con 2 gastroscopi e 2 colonscopi per la U.O. di Chirurgia Generale; un amplificatore di brillanza per la Sala Operatoria; un ecocolodoppler per la Sala Operatoria, Servizio Anestesia e Nefrologia; due ecografi per la Chirurgia Generale, Chirurgia Vascolare e Medicina Interna. L’Ospedale S. Maria degli Angeli ha avuto un finanziamento complessivo già autorizzato dalla Regione per adeguamento antincendio pari ad € 3.200.000,00.

I due nuovi reparti

La nuova Unità operativa di Geriatria, allocata nei locali ora ristrutturati della UO di Neonatologia e del Nido, è attiva dal 13 novembre per un totale di 15 posti letto con Ambulatorio geriatrico di secondo livello munito di ecografo. Inaugurazione della Articolazione Organizzativa di Medicina Trasfusionale (con afferenza a Monopoli). L’Articolazione Organizzativa di Putignano rappresenta da molti anni un punto di riferimento per le Associazioni e Federazioni di Donatori di Sangue del territorio e un importante presidio per l’autosufficienza regionale di sangue ed emocomponenti: fino al 31 ottobre 2019 sono state 3261 le donazioni di sangue, e 661 donazioni di plasma.

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi spazi per i reparti di Geriatria e Medicina trasfusionale: "L'ospedale di Putignano non chiuderà, presto 120 nuovi operatori"

BariToday è in caricamento