Eccezionale intervento eseguito al Policlinico di Bari: asportato grosso tumore 'infiltrato' nell'arteria aorta

Operazione effettuata dall'Unità di chirurgia toracica, diretta dal professor Giuseppe Marulli, su un paziente di 60 anni: la neoplasia si era sviluppata su un polmone

Un intervento raro ed eccezionale è stato eseguito dall'Unità di chirurgia toracica del Policlinico di Bari, diretta dal professor Giuseppe Marulli, su un paziente di 60 anni che ha subito l'asportazione di una grossa massa tumorale polmonare sinistra che infiltrava l'arteria aorta. L'operazione è stata portata a termine grazie ad una tecnica innovativa che ha portato all'asportazione del polmone, la rimozione della parete aortale interessata dalla neoplasia e il ripristino della stessa con una endoprotesi. Il tutto, senza dover ricorrere alla circolazione extracorporea che avrebbe potuto comportare potenziali rischi di sanguinamento e disseminazione della malattia tumorale. Si tratta di un tipo d'intervento eseguito non più di trenta volte nel mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

  • "C'è un feto nel cassonetto" a Carbonara, i Carabinieri ritrovano resti organici: sono interiora di animali

Torna su
BariToday è in caricamento