Salute

Vaccini, dal 3 giugno prenotazioni attive per gli under 40. Emiliano: "Dopo ok Aifa, dosi anche agli adolescenti fragili"

Le prenotazioni potranno essere effettuate attraverso il sito de 'La Puglia ti vaccina', un numero di telefono del Cup e le farmacie. Previsto un calendario diviso per fasce d'età dai 39 ai 16 anni. La control room del 'Giovanni XXIII' sta invece acquisendo gli elenchi dei minorenni fragili da vaccinare

Tutte le fasce di età vaccinabili potranno prenotare la dose a partire da giovedì 3 giugno. La conferma è arrivata dalla Regione Puglia, che dà così attuazione alla circolare del ommissario straordinario per l’emergenza Covid. In totale si parla di circa un milione di persone, con un'età compresa tra i 39 e i 16 anni. 

"Per tale ragione si procederà per gradi per assicurare il servizio migliore ai cittadini - spiega la Regione in una nota - Al fine di non sovraccaricare i canali telematici e telefonici di prenotazione, le prenotazioni saranno sbloccate per fasce di età secondo questo calendario:

Dalle ore 14.00 del 3 giugno per i nati nel 1982, 1983, 1984, 1985 e 1986;

Dalle ore 14.00 del 5 giugno per i nati nel 1987, 1988, 1989, 1990 e 1991;

Dalle ore 14.00 del 7 giugno per i nati nel 1992, 1993, 1994, 1995 e 1996;

Dalle ore 14.00 del 9 giugno per i nati nel 1997, 1998, 1999, 2000 e 2001;

Dalle ore 14.00 del 11 giugno per i nati nel 2002, 2003, 2004 e 2005;

Nel giro di 10 giorni, quindi, tutta la popolazione pugliese vaccinabile potrà prenotarsi. Le prenotazioni avverranno tramite il sito www.lapugliativaccina.regione.puglia.it, il numero verde 800713931 (lunedì – sabato 8-20) e lefarmacie convenzionate con il sistema FarmaCup.

"La Puglia ha dimostrato grandissimo livelli di efficienza in termini di capacità vaccinale - dichiara l’assessore alla sanità Pier Luigi Lopalco - Con l’apertura alla prenotazione a tutta la popolazione ci avviamo a realizzare l’obiettivo più importante di tutti. Resta ferma la priorità per quella parte residuale di popolazione over 60, con fragilità o comorbilita che non ha ancora ricevuto la prima dose. Abbiamo inoltre già attuato in maniera significativa l’indirizzo del Commissario di mettere in sicurezza il mondo della scuola: la Puglia è stata la prima regione italiana a dare massima copertura al personale scolastico e universitario". "Abbiamo inoltre già avviato la vaccinazione di tutti i maturandi e proseguiremo in questo lavoro estendendo al più presto le somministrazioni a tutti i giovani vaccinabili in età scolare - conclude Lopalco - Nelle prossime settimane saranno inoltre avviate, in parallelo, le vaccinazioni nel mondo produttivo secondo quanto indicato nei protocolli di intesa con le aziende".

Somministrazioni per gli under 15 fragili

Tra gli under 40 vaccinati rientreranno al più presto anche gli adolescenti fragili tra i 15 e i 12 anni. Lo ha confermato il governatore Emiliano, dopo l'ok da parte dell'Aifa e il via libera dell'Ema per quella fascia d'età: "Noi siamo pronti e vaccineremo immediatamente tutti i bambini fragili della Puglia - ha spiegato - tutti quei bimbi che hanno bisogno di questa tutela per ricominciare a uscire, a socializzare e a vivere normalmente, ad andare a scuola. Tutti gli adolescenti fragili quindi, verranno chiamati dai centri che li hanno in cura e li vaccineremo in fretta in modo tale da fargli passare un’estate un pò più tranquillo e un po' più serena"

La Regione Puglia, sin dall’ok dell’Ema, aveva sollecitato le strutture, in particolare le due aziende ospedaliere di Bari e di Foggia, a lavorare per la compilazione degli elenchi dei ragazzi fragili, in modo tale da poterli chiamare immediatamente e vaccinarli per primi. Per l’assessore allo Politiche per al Salute della Regione Puglia, Pierluigi lopalco "abbiamo un’arma in più contro il coronavirus che ci permetterà di vaccinate anche gli adolescenti e far ripartire ancor più in sicurezza la scuola. Come abbiamo fatto per i maturandi, gli studenti dai 12 anni in su saranno chiamati a vaccinarsi attraverso il sistema scolastico prima dell’inizio dell’anno scolastico"

L'azienda ospedaliero-universitaria Policlinico di Bari – Giovanni XXIII infatti è già pronta a garantire le vaccinazioni di tutti i pazienti fragili di età compresa tra i 12 e i 15 anni secondo le indicazioni fornite dall’Ema. La control room sta già acquisendo dai reparti del Policlinico di Bari e dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII gli elenchi dei bambini e dei ragazzi in cura presso le strutture.
Le vaccinazioni avverranno all’interno degli ambulatori vaccinali allestiti nell’ospedale Giovanni XXIII in ambiente pediatrico e saranno effettuate dall’equipe medica specialistica che ha in cura i pazienti. Insieme ai piccoli potranno essere vaccinati anche i rispettivi caregiver. L’azienda Policlinico, che ha già messo in sicurezza attraverso i vaccini oltre 13mila adulti affetti da patologie, è ancora una volta in prima linea nella somministrazione dei vaccini ai fragili. Con i piccoli pazienti in cura nelle unità operative ospedaliere sarà assicurata la presa in carico dell’intero nucleo familiare con i genitori/caregiver: la protezione di bambini e ragazzi fragili, infatti, passa anche dalla vaccinazione di coloro che se ne prendono cura.

"L’azienda Policlinico continua a offrire un importante contributo per le vaccinazioni anti Covid19 mettendo a disposizione personale specialistico pediatrico e ambienti protetti per la somministrazione delle dosi ai più piccoli – ha spiegato il direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore  - Avevamo già allertato da giorni i reparti pediatrici per ottenere le liste dei piccoli pazienti da vaccinare non appena fossero stati validati i dati di sicurezza ed efficacia dei vaccini in età pediatrica e fosse arrivato il via libera alle immunizzazioni a livello nazionale. Abbiamo anticipato i tempi a livello organizzativo e siamo in grado di fornire una risposta tempestiva non solo ai ragazzi fragili ma anche alle loro famiglie. È vero che il Covid ha mostrato un’incidenza inferiore di forme gravi sui bambini, ma in questo caso si tratta di pazienti molto delicati con un organismo in evoluzione che necessita di difese contro un virus che può attaccare in ogni momento e che dunque vanno vaccinati in via prioritaria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, dal 3 giugno prenotazioni attive per gli under 40. Emiliano: "Dopo ok Aifa, dosi anche agli adolescenti fragili"

BariToday è in caricamento