Salute

La Asl Bari assume quaranta nuovi tecnici della prevenzione: "E' la prima volta dopo 30 anni"

Le immissioni in ruolo dopo il concorso pubblico bandito nel 2019: saranno impegnati nelle attività legate all'emergenza epidemiologica ma anche in quelle di contrasto agli infortuni sul lavoro

Tutti giovani, tra i 30 e 40 anni: sono quaranta i nuovi tecnici della prevenzione assunti dalla Asl di Bari. Oggi sono iniziate le procedure di immissione in ruolo per i vincitori del concorso pubblico bandito nel 2019 per reclutare “tecnici della prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro” che andranno a rafforzare gli organici di tutti i servizi del Dipartimento di prevenzione.

“E’ una giornata storica per la nostra Asl – commenta il direttore del Dipartimento di prevenzione, Domenico Lagravinese – le assunzioni dei tecnici della prevenzione, per la prima volta dopo 30 anni, sono come una nuova linfa per il Dipartimento di prevenzione, specie in questo momento: da un lato daranno supporto alle attività legate alla emergenza epidemiologica e dall’altro avranno un ruolo attivo nella prevenzione degli infortuni sul lavoro, un servizio quest’ultimo, che, in concomitanza con la ripresa dei cantieri e delle attività lavorative in presenza, richiede massima attenzione”.

I tecnici della prevenzione saranno impiegati in tutte le sei strutture organizzative del Dipartimento di prevenzione: igiene e sanità pubblica; igiene degli alimenti e della nutrizione; prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro; sanità animale; igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e loro derivati; igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche.

“Siamo felicissimi di accogliere questi colleghi tutti giovanissimi fra i 30 e i 40 anni - spiega Domenico Pistillo, tecnico della prevenzione ASL Bari – per molti di loro è quasi “un ritorno a casa”, perchè avevano iniziato qui l’attività come tirocinanti dell’Università, poi sono stati assunti fuori regione e, ora, dopo l’esperienza formativa e la selezione pubblica, fanno ufficialmente parte degli organici dell’azienda”.

Le assunzioni riguardano complessivamente 109 unità che saranno assegnate anche ad altre aziende sanitarie pugliesi, sulla base del fabbisogno determinato nel piano triennale 2018/2020 da ciascuna Asl.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Asl Bari assume quaranta nuovi tecnici della prevenzione: "E' la prima volta dopo 30 anni"

BariToday è in caricamento