rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Salute Picone / Piazza Giulio Cesare

Al Policlinico il 70% dei ricoverati in Rianimazione è no vax. Il quadro: "Storia diversa rispetto al 2020 quando il vaccino non c’era e i reparti scoppiavano"

Sul profilo Instagram dell'ospedale barese sono stati diffusi i dati relativi all'occupazione e all'età dei pazienti che hanno deciso o che si sono rifiutati di vaccinarsi

Nel reparto Rianimazione 2 del Policlinico ci sono meno pazienti rispetto a un anno fa e il 70% di questi non ha ricevuto il vaccino, dato che arriva al 65% se si includono entrambi i reparti di Rianimazione. "Questi sono i numeri e non sono un’opinione" come ricordano dall'ospedale barese per mostrare come la vaccinazione sia un'arma fondamentale contro la lotta al Covid. Nello specifico i no vax ricoverati nelle rianimazioni del Policlinico di Bari hanno un'età media di 55 anni, il più piccolo ha 39 anni e il più anziano 73. Il range dei vaccinati, invece, va dai 63 agli 81 anni, con un'età media di 70 anni. Di questi, il 60% ha altre gravi patologie, mentre l'85% aveva completato il ciclo da due dosi da oltre 4 mesi e non aveva fatto la terza dose.

"Pronti a entrare in reparto con tute, mascherine e protezioni - il messaggio che accompagna un gruppo di infermieri 'bardati' con i presidi contro il virus - Cosi?, ogni giorno, da ormai 21 mesi. In Terapia intensiva da quasi due anni si lotta contro il Covid. Ma oggi e? una storia diversa rispetto al 2020 quando il vaccino non c’era e i reparti scoppiavano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Policlinico il 70% dei ricoverati in Rianimazione è no vax. Il quadro: "Storia diversa rispetto al 2020 quando il vaccino non c’era e i reparti scoppiavano"

BariToday è in caricamento