Salute

L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

L'intervento dell'assessore regionale al Tg3. Probabile anche la riproposizione dell'ordinanza sulle scuole in scadenza il 3 dicembre

Esclude la possibilità che la Puglia entri in zona rossa, l'assessore regionale alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, intervenuto in diretta al Tgr Puglia per rispondere al presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Filippo Anelli. Quest'ultimo aveva infatti chiesto di adottare misure più restrittive per combattere la pandemia in Puglia, oltre a lamentarsi della tenuta del sistema sanitario.

"I nostri dati non sono assolutamente da zona rossa, non lo erano due settimane fa, non lo erano la scorsa settimana e non lo sono adesso - assicura Lopalco - Anzi, per la prima volta il nostro famoso indice Rt è vicino all'1, leggermente inferiore: 0,99". E nello spiegare che l'indice di trasmissione è in calo, aggiungere di condividere con Anelli lo stato di massima allerta sulla situazione Coronavirus.

Lopalco ha anche parlato della situazione scuole, aprendo la strada a una riproposizione dell'ordinanza in scadenza il 3 dicembre: "Le precedenti ordinanze hanno dato dei buoni risultati - assicura - La circolazione del virus in ambiente scolastico ha presentato delle riduzioni, quindi sicuramente continueremo in questa direzione, cioè nella direzione di limitare la didattica in presenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

BariToday è in caricamento