Tumore ai polmoni, oltre 2mila casi in Puglia (un terzo non operabili): a Bari visite a domicilio e supporti gratuiti

Anche l'Istituto Tumori 'Giovanni Paolo II' di Bari ha aderito alla campagna Semplicemente IO, promossa da Astra Zeneca, con il patrocinio dell’associazione WALCE (Women Against Lung Cancer in Europe)

Un programma di visite a domicilio gratuite con assistenza di un fisioterapista respiratorio ma anche consigli sulla dieta da adottare prima e dopo il trattamento e opuscoli informativi: anche l'Istituto Tumori 'Giovanni Paolo II' di Bari ha aderito alla campagna Semplicemente IO, promossa da Astra Zeneca, con il patrocinio dell’associazione WALCE (Women Against Lung Cancer in Europe).

Il capoluogo pugliese è tra i primi centri in italia ad aver avviato il programma Impact  per i pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule in stadio III non operabile ed è parte della campagna Semplicemente IO. “Si stima che nel 2019, in Puglia, saranno 2.160 i cittadini colpiti da tumore del polmone (1.650 uomini e 510 donne) – spiega il dottor Domenico Galetta, dirigente responsabile Oncologia Medica per la Patologia Toracica e vicepresidente di WALCE -. L’85% delle diagnosi riguarda la forma non a piccole cellule, la più frequente. Un terzo dei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule riceve una diagnosi di malattia in stadio III: oltre 600 casi nella Regione nel 2019. Oggi, grazie all’immuno-oncologia, il tumore del polmone fa meno paura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Semplicemente IO include anche attività specifiche sull’alimentazione con le “Pillole di Salute” (opuscolo e condivisione dei contenuti sui canali social), in collaborazione con il food mentor Marco Bianchi, con consigli sulla dieta da seguire prima, durante e dopo il trattamento. Inoltre, è stata siglata una partnership con un’azienda per la consegna di cibo a domicilio, con l’emissione di voucher che il clinico può proporre al paziente (emessi 1000 buoni, con scadenza a dicembre 2019).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento