Turniste di notte colpite da tumore al seno: screening obbligatori per le lavoratrici dell'ospedale San Paolo

La Asl Bari ha messo a punto un progetto, attivo da gennaio: i casi riguardano 10 donne, tra i 40 e i 50 anni. Cinque di questi si sono verificati negli ultimi mesi

La Asl Bari ha messo a punto un progetto, attivo dallo scorso primo gennaio, che rende obbligatori gli screening mammografici per le lavoratrici dell’ospedale San Paolo di Bari dove finora sono dieci i casi di donne, tra i 40 e i 50 anni, che fanno turni di notte e che hanno contratto il carcinoma mammario. Il progetto è stato illustrato a Bari, in occasione della Giornata della donna, dal governatore pugliese, Michele Emiliano, dal direttore dell’Asl Bari, Vito Montanaro, e dal direttore dell’Unità operativa sorveglianza sanitaria e radioterapia medica dell’Asl Bari, Francesco Polemio.

Cinque casi negli ultimi mesi

Cinque casi di carcinoma mammario si sono verificati "negli ultimi mesi": il Servizio sorveglianza sanitaria Asl Bari ha così avviato uno studio e a considerare i diversi studi che, a livello mondiale, «"potizzano - spiega Montanaro - che l’alternanza sonno-veglia non adeguatamente governata nei turni di notte, nel caso delle donne può provocare una maggiore esposizione al rischio di contrazione del carcinoma mammario". Polemio, spiega che la "melatonina, ormone a fortissima azione antiossidante e stimolante il sistema immunitario, viene prodotta al buio. Se la notte io lavoro, e sono esposto alla luce artificiale, non produco melatonina. E si è accertato che in mancanza di melatonina prevalgono gli ormoni estrogenici che hanno un’azione accertata cancerogena". Al momento, aggiunge "sono dieci i casi di cancro al seno al San Paolo: si tratta di anestesiste, ginecologhe, ma anche ausiliarie e infermiere. Ora non fanno turni di notte e sono state spostate ad altre attività dove non sono esposte a radiazioni ionizzanti e a sostanze chimiche". Il progetto, dunque, conclude Pomemio, "aumenta la frequenza degli accertamenti per avere una diagnosi ancora più precoce; non ha limiti di età e diventa obbligatorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento