menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini per chi assiste disabili under 16, a Pasqua e Pasquetta le somministrazioni: quindici gli hub attivi nel Barese

Il piano della Asl Bari per le prossime due giornate, che saranno dedicate alla vaccinazione di caregiver e familiari conviventi maggiorenni di disabili gravi under 16: settemila le dosi programmate

Le giornate di domani e dopodomani, Pasqua e Lunedì dell’Angelo, in Puglia saranno dedicate alla vaccinazione dei caregiver, genitori, tutori, affidatari, familiari conviventi (maggiorenni e non in condizione di fragilità) di minori di 16 anni (nati dal 1 gennaio 2005 in poi) con disabilità grave.

Come accedere alla vaccinazione

Per organizzare al meglio i flussi - spiega la Regione in una nota - si procederà in base al cognome del minore con disabilità, secondo quanto predisposto dal calendario di ciascuna Asl. L’elenco degli hub vaccinali, gli orari di apertura e i raggruppamenti per lettere alfabetiche sono disponibili a questo link https://www.regione.puglia.it/web/speciale-coronavirus/caregiver-sessione-pasqua. L’accesso sarà in modalità a “sportello”: si dovrà presentare un documento di identità, la tessera sanitaria e un documento attestante lo stato di disabilità del minore assistito, anche con un’autocertificazione da compilare e sottoscrivere. Essendo giornate di vaccinazioni aperte a una platea ampia, in quanto sono circa 8mila i minori di 16 anni pugliesi con disabilità grave, è importante che i cittadini interessati sappiano che l’attesa prima della vaccinazione potrà essere più o meno lunga a seconda dei flussi di arrivo delle persone negli hub vaccinali. In queste giornate, non potranno essere vaccinati i caregiver e i conviventi di anziani e soggetti fragili adulti, i quali continueranno ad essere vaccinati secondo le modalità finora previste per ciascuna categoria. 

Su tutto il territorio provinciale sono stati predisposti quindici hub dedicati alla vaccinazioni.

Il punto sulle vaccinazioni nella Asl Bari

Proseguono intanto le vaccinazioni a cura dei medici di medicina generale, cui sono state consegnate finora oltre 3mila dosi di Moderna, sia nel proprio studio che a domicilio. A partire da martedì saranno programmate altre consegne sulla base della attuale fornitura di vaccino pari a 9.100 dosi. Queste ultime saranno tutte destinate non solo ai medici di assistenza primaria che hanno optato per il proprio studio come sede vaccinale, ma anche per quanti hanno scelto di eseguire le somministrazioni nelle sedi ASL. A questo proposito - rende noto la Regione - è stata già definita la rete territoriale, con giornate e orari dedicati alle sedute vaccinali. Oggi sono state somministrate 3.199 dosi in tutti i punti vaccinali della ASL, di cui 1500 di vaccino Pfitzer: i vaccini sono stati impiegati complessivamente per prime e seconde dosi di over 80, soggetti fragili, luoghi di comunità e centri diurni. In totale, nella Asl Bari sono state somministrate sino ad ora 217.435 dosi, di cui 147.345 prime dosi e 70.090 seconde. Presso il Policlinico di Bari oggi sono stati vaccinati 600 caregiver di pazienti under 16 oncoematologici e di persone che hanno subito un trapianto. Le attività andate avanti per tutta la giornata sono state organizzate in 23 differenti ambulatori. Domani partiranno le vaccinazioni di pazienti oncoematologici e caregiver anche all'istituto Tumori.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento