Sabato, 18 Settembre 2021
Salute

Vaccino anti Covid, a fine gennaio le prime dosi per 49mila pugliesi: tre categorie 'in pole'

Si tratta di operatori sanitari, anziani ospiti delle rsa e dipendenti delle residente sanitarie. Sono 22 le strutture che potranno conservare le dosi

Operatori sanitari (poco più di 35mila), gli anziani ospiti delle rsa (10mila circa) e i dipendenti delle residente sanitarie (poco più di 4mila): sono le categorie che rientreranno nella prima ondata di vaccinazione anti Covid a cui potranno sottoporsi 49mila pugliesi. A confermarlo è una lettera inviata dalla Regione Puglia al al commissario straordinario Domenico Arcuri.

Il piano di vaccinazione nazionale anticipa anche la data in cui dovrebbero di fatto partire i vaccini: fine gennaio, come annunciato dallo stesso ministro Roberto Speranza, quando saranno consegnate le prime 1,7 milioni di dosi. Sono 22, invece, le strutture pugliesi che dispongono di frigoriferi capaci di raggiungere temperature molto basse, sino a -80 gradi, e, quindi, nella possibilità di conservare i vaccini anti Covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti Covid, a fine gennaio le prime dosi per 49mila pugliesi: tre categorie 'in pole'

BariToday è in caricamento