menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le vaccinazioni al PalaCarbonara di Bari

Le vaccinazioni al PalaCarbonara di Bari

Nel Barese vaccinati oltre 54mila over 80, prima dose per tutti gli operatori scolastici: il report

A livello regionale sono state inoculate 545mila dosi, il 90% di quelle ricevute. Nel Barese il dato è di 185mila vaccini somministrati fino ad oggi. Domani tocca ai trapiantati e a coloro che sono in lista per un trapianto

In giornata sono stati vaccinati 1078 over 80 nel Barese, e domani è prevista la somministrazione della dose ad altri 1006: prosegue la campagna vaccinale dell'Asl Bari, con un particolare riguardo per gli anziani: tra prime e seconde dosi, i centri vaccinali hanno eseguito sino ad ora 54.417 somministrazioni a soggetti con età pari o superiore a 80 anni. Prosegue la campagna nei centri diurni, dove ieri sono state somministrate 312 seconde dosi, oltre che nelle strutture per utenti psichiatrici. In programma per domani, 27 marzo, l’attività di somministrazione per over 80 a domicilio, a cura del team mobile del Dipartimento di Prevenzione, mentre al Policlinico è previsto l'avvio delle somministrazioni per i pazienti in attesa di trapianto o che già hanno ricevuto un trapianto. 

La Asl di Bari, inoltre, ha somministrato 29.533 dosi di vaccini ad operatori scolastici, concludendo la prima dose in tutte le scuole di ogni ordine e grado di Bari e provincia, anche per i docenti e non docenti fragili. Complessivamente sono stati somministrati più di 185mila vaccini a soggetti appartenenti alle diverse categorie inserite prioritariamente nel Piano vaccinale.

La situazione a livello regionale

Secondo il dato aggiornato alle 15,30, in Puglia è stato somministrato il 90,7% delle dosi di vaccino anticovid: su 601.745 dosi consegnate ne sono state somministrate 545.601. (dato aggiornato alle 15,30). Sono 168.762 le vaccinazioni fatte agli ultraottantenni, di cui 47.503 sono seconde dosi.

Questa mattina una equipe vaccinale della ASL Foggia si è recata nel Comune più lontano e difficile da raggiungere, le Isole Tremiti, per una seduta straordinaria. Qui, d'intesa con l'assessorato regionale e in sinergia con l'amministrazione comunale, per offrire un servizio di prossimità e allo stesso tempo ottimizzare le risorse,  sono state vaccinate, oltre alle persone ultraottantenni, anche quelle di età compresa tra 60 e 79 anni e le persone estremamente vulnerabili, per un totale di circa 150 somministrazioni. Il primo a ricevere il vaccino è stato per età nonno Trifone, prossimo ai 97 anni, vaccinato dalla nipote Giuseppina Carducci, medico di medicina generale, nata e residente dalla nascita alle Isole Tremiti che ha poi vaccinato come da protocollo tutti gli estremamente vulnerabili. Sul posto, anche il Direttore generale della ASL Foggia Vito Piazzolla e il Direttore Sanitario Antonio Nigri (link video e foto in allegato).

Ad oggi la ASL di Foggia ha somministrato complessivamente 94.506 dosi di vaccino di cui 65.919 prime dosi e 28.587 seconde dosi. Hanno ricevuto la prima dose 26.379 persone ultraottantenni; di queste, 9.861 hanno fatto anche la seconda. Mentre proseguono spedite le attività nei centri vaccinali aziendali allestiti sul territorio, i medici di medicina generale stanno vaccinando a domicilio le persone ultraottantenni non autosufficienti nei piccoli Comuni.

Entro domani si concluderanno le somministrazioni a domicilio e le vaccinazioni delle persone estremamente vulnerabili nel diciassettesimo Comune, Mattinata, con 130 somministrazioni.

Nella Asl di Brindisi proseguono le vaccinazioni per detenuti e operatori della Casa circondariale del capoluogo, ospiti delle comunità e operatori dei centri di accoglienza. Domani continuano le vaccinazioni per gli over 80 nei centri del quartiere Bozzano a Brindisi e Conforama, a Fasano. Domenica 28 marzo al PalaVinci verranno vaccinati 410 tra dializzati e persone sottoposte a trapianto di rene, mentre mercoledì 31, nel centro del Perrino, saranno vaccinati 150 pazienti talassemici e trapiantati di midollo osseo.

Martedì 30 e mercoledì 31 marzo in programma, in provincia di Brindisi, due giornate di vaccinazione domiciliare anti Covid per gli over 80, a cura dei medici di famiglia. L'iniziativa rientra in un protocollo siglato da Asl e medici di medicina generale e sarà un’occasione per calibrare il sistema della vaccinazione domiciliare.  L’adesione dei medici alle due giornate è su base volontaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento