Giovedì, 13 Maggio 2021
Salute

Vaccini anticovid ai pazienti autistici gravi, partono le somministrazioni programmate dalla Asl Bari

Le prime inoculazioni nella giornata di domani, sabato 17 aprile, nel centro Colli della Neuropsichiatria infantile di Bari. Il dg Sanguedolce: "Tra i primi ad assicurare immunizzazione a queste categorie fragili e alle loro famiglie"

Partono domani, sabato 17 aprile, negli ambulatori del centro Colli della Neuropsichiatria infantile della Asl Bari in via Cotugno, le prime vaccinazioni per pazienti autistici e con disabilità intellettiva grave. Alle somministrazioni avranno accesso utenti da tutto il territorio provinciale. Secondo il programma stilato dalla Asl Bari, domani saranno effettuate 24 vaccinazioni, e altre 30 nella seconda giornata, domenica. La vaccinazione sarà aperta anche ad un famigliare per paziente. L’attività sarà coordinata dal dottor Vito Lozito, direttore della struttura complessa di Neuropsichiatria dell’infanzia e dall’adolescenza della ASL e dal dottor Cesare Porcelli, responsabile della Npia di Bari.

“La ASL di Bari è tra le prime in Italia ad aver organizzato percorsi vaccinali specifici per assicurare in tempi brevi l’immunizzazione di queste categorie fragili di pazienti over 16 e delle loro famiglie – commenta il dg Asl Bari Antonio Sanguedolce- un’equipe multidisciplinare accoglierà i ragazzi ai quali sono stati forniti nei giorni scorsi video e immagini sulle vaccinazioni per aiutarli ad affrontare con serenità il momento del vaccino”.

“Abbiamo scelto i nostri ambulatori per eseguire le vaccinazioni in modo tale da non disorientare i pazienti in cura nei nostri centri dove vengono seguiti in percorsi terapeutici di continuità – spiega Vito Lozito, direttore della struttura complessa di Neuropsichiatria dell’infanzia e dall’adolescenza della ASL –  la vaccinazione va esattamente in questa direzione, una presa in carico da quando sono piccoli alla fase adulta. Stiamo raccogliendo tantissime richieste da parte di associazioni e famiglie – prosegue Lozito – abbiamo attivato corsie dedicate per fornire loro risposte e servizi sanitari”.

Tre le postazioni vaccinali attrezzate: due ordinarie e una terza dedicata all’eventuale insorgenza di situazione particolari, per i quali è stato previsto un ambiente meno ricco di stimoli a tutela dei pazienti. Sarà una equipe multidisciplinare ad accogliere i pazienti con psicologici, tecnici della riabilitazione psichiatrica, logopedisti, psicomotricisti, educatori professionali esperti nella gestione e nel trattamento dell’autismo e infermieri.

Nelle giornate precedenti alla vaccinazione l’equipe medica del centro Colli ha creato immagini e video con i percorsi per le famiglie con l’intento di mettere i pazienti nelle condizioni di accedere alla vaccinazione in sicurezza. “Massima attenzione è stata data ai colori che servono a rassicurare i nostri pazienti, specie chi soffre di un disturbo della ipersensibilità visiva e potrebbe essere disorientato da ambienti troppo ampi – conferma il dottor Cesare Porcelli –  abbiamo unito tutte le figure che si occupano di questi ragazzi per creare una rete di protezione per loro e per le famiglie”.

Le vaccinazioni proseguiranno secondo un calendario in fase di definizione e saranno attivati altri punti vaccinali in base alle richieste e alle esigenze di famiglie e associazioni. Il centro Colli ha messo infine a disposizione un numero di telefono dedicato per richieste di informazioni sulle vaccinazioni (080.5842751) e un indirizzo mail: cesarenatalino.porcelli@asl.bari.it .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anticovid ai pazienti autistici gravi, partono le somministrazioni programmate dalla Asl Bari

BariToday è in caricamento