menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campagna vaccinale, al via le adesioni per 77enni e 76enni in Puglia: come prenotare la somministrazione

Seconda fascia di under 80 che hanno diritto alla dose: potranno dare adesione in una delle tre modalità proposte sino al 12 aprile, conoscendo così data, luogo e ora in cui saranno vaccinati

Al via le adesioni per le vaccinazioni Covid a livello regionale per le persone nate tra il 1° gennaio del 1944 e il 31 dicembre del 1945 (77enni e 76enni). La conferma dell'avvio delle prenotazioni è arrivata dalla Regione Puglia: gli aventi diritto avranno tempo sino al 12 aprile per dare conferma dell’appuntamento fissato per la loro vaccinazione dal sistema sanitario.

Proseguono quindi le vaccinazioni per gli under 80, dopo l'ottima partenza di 79enni e 78enni il 29 marzo scorso (ad oggi è stata superata la metà degli aventi diritto)

Come aderire

Per gli aventi diritto non occorre prenotare, basta confermare l'appuntamento già pianificato dalla Regione sulla base della data di nascita e del Comune di residenza registrati in anagrafe sanitaria. Per aderire occorrono codice fiscale, tessera sanitaria e recapito telefonico per eventuali comunicazioni da parte dell'ASL.


È possibile conoscere e confermare data e luogo del proprio appuntamento in tre modalità: la piattaforma lapugliativaccina.regione.puglia.it, servizio online, con possibilità di stampare il promemoria e il modulo di consenso informato; una chiamata al numero verde 800.71.39.31, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20; e in presenza nelle farmacie accreditate al servizio FarmaCUP (che possono anche stampare il promemoria e procedere alla modifica o riprogrammazione dell'appuntamento a partire dalla data di avvio della vaccinazione della categoria di appartenenza).


"Si ricorda che le persone in condizioni di fragilità seguono invece un percorso dedicato - spiegano in una nota da Regione -  e devono attendore la chiamata del medico o del centro specialistico di cura se sono estremamente vulnerabili o contattare il proprio medico se hanno una grave disabilità ai sensi della legge 104 del 1992 art. 3 comma 3.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento