Salute Picone / Piazza Giulio Cesare

Vaccine day, al Policlinico arrivano le prime 505 dosi per la Puglia: Lidia Dalfino 'inaugura' il vaccino Covid domenica

La dirigente medico della rianimazione Covid del Policlinico sarà la prima a ricevere la dose prodotta dalla Pfizer nel nosocomio barese, scelto come hub per la distribuzione in tutta la Puglia. Tre le postazioni in città per la distribuzione scelte dall'Asl

La macchina organizzativa delle vaccinazioni anti Covid in Puglia partirà alle 8 di domenica 27 dicembre, puntuale per il 'vaccine day', dal Policlinico di Bari: i mezzi con le prime 505 dosi di vaccino assegnate alla Puglia faranno il loro ingresso da viale Ennio, pronte a essere prese in consegna da Maria Dell'Aera, la dottoressa responsabile della farmacia ospedaliera, che le suddividerà nei contenitori termici destinati ai punti di vaccinazione delle 6 province pugliesi. Il vaccino in questa fase viene trasportato e conservato a una temperatura tra 2 e 8°C. 

Il nosocomio barese è stato scelto come hub per la distribuzione in tutte le province pugliesi del vaccino Pfizer: dalle 8.30, infatti, partiranno dall'area antistante la farmacia le auto aziendali dell'Asl per la consegna dei vaccini nei punti di somministrazione individuati dalle singole aziende ospedaliere. "Ci siamo! Domani è il giorno che potrà definire una svolta decisiva nella lotta alla pandemia - il commento del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e dell'assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco - Un giorno simbolico in cui in tutta Europa parte la vaccinazione anti Covid. Per la nostra regione sarà un test per verificare il funzionamento della macchina messa a punto per la campagna vaccinazione anti Covid".

Le prime vaccinazioni a Bari

Il Policlinico sarà poi il centro per le prime vaccinazioni sul territorio barese. La prima vaccinata in Puglia sarà Lidia Dalfino, dirigente medico della rianimazione Covid del Policlinico, che riceverà la dose alle 9 al Centro trasfusionale dell'ospedale. A seguire saranno vaccinate la specializzanda Lucilla Crudele e l'infermiera Anna Ventrella in servizio al Pronto Soccorso. Il personale medico dei reparti Covid è infatti tra i primi destinatari dei vaccini, insieme ad anziani e altre categorie a rischio (come il personale delle rsa). All'incontro saranno presenti l'assessore alla salute della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco, il direttore del Dipartimento promozione della salute Vito Montanaro e il commissario straordinario del Policlinico di Bari, Vitangelo Dattoli.

Nel Barese saranno distribuite 150 dosi, con 2 squadre da cinque vaccinatori ciascuna, composte da medico, due infermiere e due assistenti sanitari tutti già esperti di vaccinazione. La prima anziana ospite di una rsa a Bari che sarà vaccinata è una donna di 94 anni, Maria Caldarulo, oltre al responsabile sanitario di Villa San Giovanna, uno dei tre centri scelti dall'Asl Bari per distribuire il farmaco (oltre al Policlinico è previsto anche l'ambulatorio pediatrico del Di Venere). 

Al Di Venere sono previste 30 dosi del vaccino, che saranno somministrate al personale delle Usca, del 118 e ai tamponatori impegnati quotidianamente sul territorio per fronteggiare la diffusione del virus, mentre altre 15 dosi saranno somministrate alle squadre dei vaccinatori. Al Di Venere i primi a sottoporsi al vaccino saranno l'infermiere Fabio Specchia, che ha effettuato più di 4mila tamponi dall'inizio della pandemia e il medico dell'Usca, Ilaria Notaristefano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccine day, al Policlinico arrivano le prime 505 dosi per la Puglia: Lidia Dalfino 'inaugura' il vaccino Covid domenica

BariToday è in caricamento