menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caro affitti e alloggi insufficienti, la richiesta di Rete della Conoscenza: "Regione prenda impegno concreto per gli studenti"

Il sindacato studentesco lancia la campagna "Studenti senza tetto", chiedendo una revisione delle politiche abitative per gli universitari

"Nel 2017 oltre 3000 studenti avevano fatto richiesta per un posto alloggio in una residenza universitaria nelle città pugliesi a fronte dei 1878 posti disponibili. Più di 1100 studenti in un primo momento erano rimasti privi di una residenza e, quindi, costretti a provvedere autonomamente ad una sistemazione, a limitare la loro frequentazione degli spazi universitari o addirittura ad abbandonare il loro percorso universitario. A questo si somma un crescente caro affitti in tutta la regione: Bari risulta la città pugliese più cara con un canone di locazione medio di 233 euro (+3% rispetto allo scorso anno); a Lecce uno studente spende in media 188 euro (+1% rispetto allo scorso anno) mentre a Foggia il canone medio è di 198 euro (+4,5% rispetto al 2017)". A snocciolare numeri e dati sono gli studenti di Rete della Conoscenza, che hanno lanciato la campagna 'Studenti senza tetto', per richiamare l'attenzione sul problema degli alloggi e degli affitti per gli universitari fuori sede.

"Di fronte a un generale aumento delle immatricolazioni e ad una crescente domanda di residenze e posti alloggio, la Regione Puglia prenda un impegno concreto non solo per gli studenti richiedenti alloggio ma anche per migliorare le condizioni economiche e la qualità della vita degli studenti pugliesi: da chi è fuori sede a chi non può più permetterselo, sempre di più - dichiara Sara Acquaviva, coordinatrice della Rete della Conoscenza Puglia - lanciamo oggi la campagna “Studenti senza tetto” perché è necessario invertire la rotta e rivedere quanto prima le politiche abitative per gli studenti nelle nostre città. La Regione e i Comuni non possono ignorare il problema e abbandonare gli studenti nella giungla degli affitti. Oltre agli sportelli di orientamento che partiranno nei prossimi giorni in tutta Italia, e anche negli Atenei pugliesi, abbiamo prodotto una guida all’abitare con tutte le informazioni utili sulle tipologie di contratto, sulle imposte e sulla lotta al mercato del nero per dare un primo supporto agli oltre 250.000 studenti fuori sede che in questi giorni si stanno imbattendo per la prima volta nella ricerca di una casa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento