Fuorisede, che cosa fare e non fare appena arrivati in una casa nuova

Primo consiglio: non fate un trasloco in grande stile, non portatevi dietro cinque valigie, una poltroncina e pacchi di pasta. Avrete tempo per rendervi conto di che cosa è essenziale e che cosa invece potete lasciare a casa di mamma e papà. Inoltre, se dividerete la camera con un altro studente, è buona educazione accordarsi su come strutturare gli spazi

Vi siete appena trasferiti nella vostra nuova casa da fuorisede: è l'inizio di una nuova vita, e spesso si tratta degli anni che ognuno ricorda come "i più divertenti" della propria vita. Ma che cosa fare e non fare appena arrivati in una casa nuova?

Primo consiglio: non fate un trasloco in grande stile, non portatevi dietro cinque valigie, il comodino, una poltroncina e pacchi di pasta. Avrete tempo per rendervi conto di che cosa è essenziale e che cosa invece potete lasciare a casa di mamma e papà. Inoltre, se dividerete la camera con un altro studente, è buona educazione accordarsi con lui su come strutturare gli spazi, senza occupare fisicamente ogni angolo con le proprie cose.

Questione chiavi: fate subito un doppione in ferramenta e affidatelo ad amici o parenti. Così eviterete di suonare alle due di notte quando resterete chiusi fuori. O volete iniziare a farvi odiare dai vostri coinquilini?

Per quel che riguarda la pulizia, non lasciate i piatti sporchi nel lavello: la cucina è spesso il cuore della vita sociale nelle case dei fuorisede, e mantenerla in condizioni decenti è fondamentale. Altrimenti una volta al mese sarete costretti a "bonificarla" da cima a fondo. E fate i turni per la pulizia del bagno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non rubate il cibo dal frigorifero, a meno di non chiedere espressamente il permesso. Ci sono amicizie finite per un etto di mortadella scomparso misteriosamente nel nulla. E non fumate negli spazi comuni, se a qualche coinquilino dà fastidio: informarsi preventivamente, chiedendo a tutti i coinquilini come regolarsi con le sigarette, è segno di educazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento