Manutenzione e ristrutturazione delle scuole di Bari: al via interventi in 45 istituti cittadini

“Stiamo cercando di farci trovare pronti per il suono della prima campanella previsto nella nostra regione per il 24 settembre" spiega l’assessore alle Politiche educative Paola Romano

Immagine di repertorio

Partiranno in questi giorni tutti i cantieri relativi ai lavori programmati dal Comune di Bari per le scuole cittadine diffuse nei territori di tutti i 5 Municipi. Sono 45 le scuole individuate dopo una serie di incontri condotti dagli assessori ai Lavori pubblici e all’Istruzione, Giuseppe Galasso e Paola Romano, con i dirigenti scolastici, che saranno oggetto di lavori utili all’adeguamento degli spazi in modo da accogliere gli studenti baresi secondo le norme e le indicazioni previste dal Ministero e dalle autorità competenti.

“Stiamo cercando di farci trovare pronti per il suono della prima campanella previsto nella nostra regione per il 24 settembre - spiega l’assessore alle Politiche educative Paola Romano -. In questi mesi estivi abbiamo condotto una ricognizione generale di tutte le esigenze del territorio grazie ai dirigenti scolastici, agli uffici comunali e all’Ufficio scolastico regionale. Siamo riusciti, quindi, a ricavare un quadro delle situazioni che necessitavano di interventi più urgenti e a calendarizzare così gli interventi che potranno essere terminati entro il 20 settembre, data in cui tante scuole saranno utilizzate anche per l’appuntamento elettorale. I lavori programmati riguardano la realizzazione di percorsi di ingresso e di uscita in sicurezza, la creazione e l’adeguamento degli spazi nei casi in cui le classi particolarmente numerose dovranno essere divise, l’installazione di nuovi infissi o di accessori per migliorare la qualità degli spazi esistenti e l’adeguamento o la realizzazione di nuovi impianti. In tutte le scuole comunali, invece, arriveranno i nuovi arredi che andranno a completare i nuovi spazi per la didattica e la gestione dei bambini. Contemporaneamente si sta lavorando anche sugli spazi dedicati alla refezione scolastica che saranno dotati di zanzariere e nuove protezioni per gli infissi. Stiamo lavorando a ritmo serrato per l’appuntamento con il nuovo anno scolastico”.

“Abbiamo messo a punto un piano operativo di lavori di edilizia leggera - spiega l’assessore Giuseppe Galasso -, che prevede una moltitudine di interventi di piccola e media entità, grazie ai quali sarà possibile ottimizzare gli spazi disponibili negli edifici scolastici comunali. Attraverso piccole demolizioni di tramezzi, modifiche di impianti elettrici, apertura di nuovi accessi, sostituzione di alcuni infissi, trasformazioni di singoli ambienti e tante altre piccole modifiche, riusciremo ad ampliare molte aule rendendole più capienti e idonee alle prescrizioni relative al necessario distanziamento tra gli alunni, mantenendo invariato il numero di componenti delle classi. Entro fine mese in 45 plessi scolastici saranno operativi circa 100 diversi cantieri, che vedranno impegnate decine di maestranze delle 5 imprese aggiudicatarie degli appalti accordi quadro di manutenzione delle scuole che avevamo, previdentemente, appaltato per tempo. Il 24 settembre le scuole di Bari saranno pronte a riaprire le porte, rinnovate in molti aspetti, anche grazie ad un’intensa attività manutentiva che ha previsto la tinteggiatura e la pulizia approfondita degli ambienti, eseguita nei mesi scorsi dalla nostra azienda municipalizzata Bari Multiservizi ,che durante il lookdown ha lavorato intensamente approfittando dell’assenza di studenti nelle aule”

(Foto immagine di repertorio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

Torna su
BariToday è in caricamento