Sabato, 24 Luglio 2021
Scuola

Tablet per la scuola a distanza nei giorni dell'emergenza coronavirus: 160 dispositivi donati al Comune di Bari

Ad oggi, in base al monitoraggio effettuato sull’85% delle scuole, il fabbisogno stimato si aggira intorno ai 3500 dispositivi tra elementari, medie e licei

Immagine di repertorio

Sono stati donati al Comune di Bari 160 tablet dalla Prestige Groupe sales della famiglia Petrillo, in risposta all’appello inviato alle aziende e alle altre realtà associative dagli assessori Eugenio Di Sciascio e Paola Romano per far fronte alle necessità di tanti studenti, impossibilitati ad accedere alle differenti forme di didattica a distanza avviate dalle scuole nelle ultime settimane a causa della chiusura imposta dal DPCM in relazione all’emergenza Coronavirus.

I dispositivi tecnologici sono stati donati all’Amministrazione comunale che a sua volta li distribuirà, insieme ad altri dispositivi - nuovi o rigenerati - ricevuti da altre aziende coinvolte, alle scuole della città di Bari. In via preventiva, infatti, negli scorsi giorni sono state raccolte le richieste e condivise le necessità dei dirigenti scolastici che stanno continuando, insieme agli insegnanti, a monitorare la situazione delle famiglie e degli studenti. All’appello del Comune tante sono le realtà che hanno già risposto: Confindustria Giovani BA e BAT, Fincons, Bosch, Exprivia, Organizzazione Aprile, Rp consulting, Agrisaliani, Domar, Citymoda, Master Italia srl, Lara Industry srl e altre ancora stanno dando la propria disponibilità in queste ore.

Ad oggi, in base al monitoraggio effettuato sull’85% delle scuole, il fabbisogno stimato si aggira intorno ai 3500 dispositivi tra elementari, medie e licei, per cui l’amministrazione comunale intende da un lato chiedere la disponibilità di soggetti privati a donare pc o tablet nuovi o da rigenerare e, dall’altro, stanziare fondi propri per l’acquisto di strumenti da mettere a disposizione delle scuole per andare incontro alle famiglie in difficoltà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tablet per la scuola a distanza nei giorni dell'emergenza coronavirus: 160 dispositivi donati al Comune di Bari

BariToday è in caricamento