Giovedì, 29 Luglio 2021
BariToday

Sigaretta elettronica: arriva la tassa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Anche a Bari come nel resto d'Italia negozi spuntati come funghi in assenza di regole. Ora arrivano tasse al 58,5%. Cosa succederà?

.Il Governo sarebbe pronto ad aumentare le tasse sulle sigarette elettroniche e relative ricariche del 58,5%, per finanziare il rinvio dell'aumento dell'IVA. La conferma ufficiale non è ancora giunta, ma tra gli svapatori monta la preoccupazione. Ancora più arrabbiati i produttori e distributori del settori: stimano che la tenaglia fiscale possa far chiudere il 70% dei negozi e mandare sulla strada almeno 3mila addetti.

La bozza del decreto parla espressamente di "prodotti contenenti nicotina o altre sostanze idonei a sostituire il consumo dei tabacchi lavorati" e anche tutti i dispositivi meccanici ed elettronici (compresi ricambi) per il loro consumo. L'idea è quella di affidarsi a un'imposta sul consumo .
La sigaretta elettronicha è ufficialmente bandita dalle scuole e per i minorenni. Ha deciderlo è il governo nella persona del ministro della saluteBeatrice Lorenzin, che ha firmato l'ordinanza di divieto di sigaretta elettronica negli istituti scolastici e per i minori di 18 anni.




 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigaretta elettronica: arriva la tassa

BariToday è in caricamento