menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Archivio Interattivo Lomax", il progetto di Locorotondo vincitore del Bando Crowdfunder35

Il progetto presentato dall’Associazione culturale Il Tre Ruote Ebbro di Locorotondo si propone di raccogliere e rendere fruibile il patrimonio culturale raccolto, nel 1954, da Alan Lomax e Diego Carpitella durante il loro viaggio in Puglia

Investire nel capitale umano, sostenere e supportare progetti culturali di qualità, contribuire a mantenere viva la relazione con i territori, sono solo alcuni degli obiettivi di Funder35, iniziativa nata nel 2012 nell’ambito della Commissione per le Attività e i Beni Culturali dell’Acri (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio Italiane), che in sei anni di attività ha investito, alimentato e supportato circa 300 imprese culturali senza scopo di lucro, che operano principalmente nell’ambito della produzione artistica e delle attività culturali.

Oggi Funder35 si avvale della collaborazione di Fondazione Sviluppo e Crescita Crt dando vita a CROWDFUNDER35, il primo progetto di crowdfunding realizzato con il supporto di Eppela e rivolto a tutte le imprese che attualmente costituiscono la comunità di Funder35, per sostenere le migliori organizzazioni nella produzione e realizzazione delle loro attività artistiche e culturali, e accompagnarle con un percorso formativo finalizzato ad accrescerne le competenze.

Tra i progetti candidati, provenienti da 11 Regioni italiane - Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Toscana, Veneto, Emilia Romagna, Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Puglia - sono 21 quelli selezionati che dal 14 settembre 2020 a gennaio 2021 diventeranno oggetto di altrettante campagne di crowdfunding su Eppela.

Tra questi, i progetti che raggiungeranno attraverso la campagna di crowdfunding l’obiettivo prefissato o raccoglieranno un importo pari almeno al 50% del budget richiesto, saranno cofinanziati da Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, che raddoppierà quanto raccolto fino a un importo massimo di Euro 5.000,00 per progetto.

Al via fino al 18 dicembre la terza call che comprende sei iniziative che si sviluppano sui territori di Piemonte, Lombardia, Veneto Friuli Venezia Giulia e Puglia.

Tra queste, ARCHIVIO INTERATTIVO LOMAX è il progetto, che ha superato il 50% dell’obiettivo fissato, presentato dall’Associazione culturale Il Tre Ruote Ebbro di Locorotondo (Bari) che si propone di raccogliere e rendere fruibile il patrimonio culturale raccolto, nel 1954, da Alan Lomax e Diego Carpitella durante il loro viaggio in Puglia, attraverso la realizzazione di nuove installazioni interattive, all’interno degli spazi del Museo “PERLE DI MEMORIA. DAGLI OGGETTI AI GESTI DELLA TRADIZIONE”.

Nel corso di quel viaggio, i due ricercatori sono giunti in Puglia, a Locorotondo, per raccontare il complesso mondo rurale, non solo registrando i canti tradizionali, ma immortalando il mondo contadino. Attraverso la fotografia Lomax ha svelato i comportamenti del corpo, i gesti, le espressioni dei volti, il modo di stare insieme, di gioire o di riflettere dei cantori che ha incontrato.

Oggi tutto questo patrimonio, grazie alla collaborazione con l’etnomusicologo locale Massimiliano Morabito e soprattutto alla generosità di Anna Lomax Wood, The Association for Cultural Equity, Centro Studi Alan Lomax e Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ritorna al suo territorio di appartenenza.

ALAN LOMAX (1915-2002)

È stato musicista, archivista, scrittore, storico orale, fotografo, giornalista, produttore discografico, professore, regista, etnomusicologo e soprattutto uno dei maggiori folcloristi ed etnografi del XX secolo.

Questo il link alla campagna online fino al 18 dicembre:

ARCHIVIO INTERATTIVO LOMAX - https://www.eppela.com/it/projects/27505-archivio-interattivo-lomax

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento