social

Bere alcolici dopo aver fatto il vaccino, si può? Quello che c'è da sapere

Mantenere uno stile di vita corretto è sempre quello che raccomandano i medici. Pur non essendoci prove che bere uno o due drink possa rendere meno efficaci i vaccini anti Covid, è meglio astenersi

©Foto di Spencer Davis da Pixabay

Chi ha già fatto il vaccino anti Covid-19 si pone ormai tante domande sulla propria salute. Una tra queste riguarda il consumo di alcool.

Secondo informazioni circolanti all'inizio della distribuzione dei vaccini si pensa sia preferibile non bere alcool fino a 45 giorni dopo aver fatto il vaccino. 

Si tratta però di una teoria che secondo alcuni valeva principalmente per il vaccino Sputnik V e che non ha ricevuto conferma da alcun studio scientifico. 

Anche nelle linee guida dell'OMS non viene menzionata la circostanza che l'alcool possa influenzare e rendere non del tutto efficace il vaccino somministrato.

Un fatto assodato è comunque quello che poichè il consumo di alcool è in grado di abbassare le difese immunitarie di ognuno di noi alle persone che sono state vaccinate è stato consigliato di non eccedere nella consumazione di alcolici fino a 45 giorni dalla data della prima iniezione.

C'è però chi riduce questa tempistica a tre settimane collegandola alla circostanza che il vaccino può metterci fino a 20 giorni per costruire delle adeguate difese contro il Covid-19.

Per questo motivo, non solo in tema di alcool, ma in generale, i medici, dopo la somministrazione del vaccino, consigliano fortemente di avere una vita sana e regolare per far sì che si possa costituire un sistema immunitario maggiormente resistente al virus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bere alcolici dopo aver fatto il vaccino, si può? Quello che c'è da sapere

BariToday è in caricamento