menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
©Caseificio Viscanti 

©Caseificio Viscanti 

'Burgonza', la burrata pugliese dal cuore morbido ripeno al Gorgonzola Dop

Nord e Sud si sono incontrati a 'Burgonza': non è un paese ma un mix unico, una vera esplosione di gusto

I conservatori della tradizione forse storceranno il naso ma la fortuna aiuta gli audaci. E' quello che ha fatto il Caseificio Viscanti di Altamura  fondato nel 1962, mettendo in commercio un prodotto caseario, frutto di una insolita combinazione tra il Nord e il Sud del nostro paese, la 'Burgonza'.

In questo nome che, come avrete potuto notare incuriosisce perchè rimanda per assonanza ad alcuni luoghi italiani, si nasconde l’unione della tradizionale burrata pugliese e del gorgonzola piemontese Dop: insieme garantiscono un estasiante sapore per palati raffinati.

L'idea, nata per caso circa dieci anni fa, è stata frutto di una sfida sostenuta dagli artigiani della burrata che vollero varcare i confini per creando così nuovi abbinamenti. E così è stato, questo magico mix fra la nostra burrata e il sapore del formaggio tipico del Piemonte è una vera esplosione di gusto.

Com'è fatta la Burgonza? Esteticamente sembra una classica burrata, dalla caratteristica forma a sacchetto che la rende famosa nel mondo, ma il suo cuore delicato e morbido è ripieno di latte murgiano con sfilaccetti di questo formaggio, panna e gorgonzola Dop.

Potete immaginare la Burgonza su una bona pizza, o adagiata sul pane fresco pugliese dalla crosta croccante, magari condita con un filo di olio extravergine di oliva e qualche datterino?...Che bontà!

Non vi resta che provarla!

Dove si vende la Burgonza?

La Burgonza, quella originale, si può acquistare in punti vendita limitati:

  • Caseificio Viscanti di Altamura, in Viale Martiri 1799, 87 Altamura (BA). Tel. +390803114178
  • In un negozio a Bari, Origini (via Luigi Sturzo 29)
  • In alcune pizzerie del Piemonte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento