rotate-mobile
social

Il Caciocavallo: il formaggio buono da mangiare 'Impiccato'

Antico e dalla forma particolare, un formaggio nutriente che racconta la storia del Mezzogiorno. Scopriamo tutte le sue caratteristiche, la sua origine e la bontà dell'Impiccato'

Quanto amate il caciocavallo da 1 a 10? Oggi parliamo di una vera prelibatezza tutta meridionale, tutta nostra: il Caciocavallo.

Il caciocavallo è un formaggio dalle origini antiche, il primo autore che descrive la tecnica usata dai greci nella preparazione del cacio è Ippocrate nel 500 a.C. Anche altri autori latini tra cui Plinio esalta le qualità dell'antenato del nostro caciocavallo, il “butirro“ da lui definito 'cibo delicatissimo'. 

Ma vi siete mai chiesti perchè si chiama 'Caciocavallo'? Il termine è composto appunto da due nomi “cacio” che significa formaggio e “cavallo“. Ma cosa c'entra il cavallo? Il nome deriva dalla forma di questo formaggio assomigliante alla sagoma di un cavalluccio. La sua origine è anche attribuita al fatto che le forme di caciocavallo si conservano 'a cavallo' appunto di un’asta orizzontale di legno, appese in coppia in prossimità di focolari.

Questo delizioso formaggio stagionato a pasta filata è tipico dell’Italia meridionale. Oltre ad essere un ottimo alimento da gustare è ricco di vitamine e minerali. E' avvolto da una crosta sottile, di colore giallo paglierino, e costituito da una pasta più pallida e omogenea. La sua forma tondeggiante, assomigliante ad un sacchetto legato sulla cima, è un prodotto conosciuto e consumato in tutta Italia oltre che nel mondo.

Il caciocavallo ha un sapore particolare, aromatico, e la su intensità varia in funzione della stagionatura. Sarà più dolce se poco stagionato mentre avrà un sapore più deciso e piccante quello ad elevata maturazione. Come abbiamo detto il formaggio è caratterizzato da numerose qualità nutritive ed è utilizzato in diverse preparazioni gastronomiche come anche per insaporire molte pietanze.

Ottimo da gustare con il pane o accompagnato da verdure, ma l'apice della sua bontà lo raggiunge il caciocavallo fuso noto come “Caciocavallo Impiccato”. Il riscaldamento del formaggio per irradiazione termica scioglie la pasta conferendo al formaggio un’incomparabile cremosità e una piccantezza contenuta che diventa la base per l'abbinamento con gli altri ingredienti che farciscono solitamente la fetta di pane abbrustolito. Provare per credere...
 

Caciocavallo-impiccato-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Caciocavallo: il formaggio buono da mangiare 'Impiccato'

BariToday è in caricamento