Chiacchiere o bugie, tutti bravi a mangiarle ma chi le sa preparare?

Delicati dolci di pasta sfoglia friabili e fragranti tipici del periodo di Carnevale: le Chiacchiere sono davvero semplici da preparare e ancor più facili da mangiare! Ecco la ricetta del tipico dolce ''uno tira l'altro''

©Marisa Favia

A seconda delle regioni si chiamano in modi diverso: castagnole, sfinci, chiacchiere o sfrappole, graffe o scrocafusi, questi i nomi più bizzarri che caratterizzano i dolci di Carnevale. Poco importa però del nome, conta che siano succulenti e ghiotti per poterli gustare facendo uno strappo alla dieta.

Oggi parliamo delle famose chiacchiere, delicati dolci di pasta sfoglia friabili e fragranti tipici del periodo di Carnevale, tradizionali in varie regioni d’Italia tanto da assumere nomi diversi a seconda delle zone (frappe, bugie, donzelle, cenci ecc…).

In Puglia vengono chiamate rigorosamente chiacchiere e in linea di massima si preparano come le cartellate. La parte iniziale della ricetta è infatti identica, ciò che differisce è invece la parte finale della preparazione: dopo il ritaglio dell’impasto in strisce rettangolari, queste non saranno più “attorcigliate” su se stesse, ma resteranno “stese”, tagliate in forma rettangolare o quadrata a seconda dei gusti.

La ricetta originale delle chiacchiere, quella tipicamente pugliese, prevede: farina 00, uova, olio, zucchero e sale, il tutto impastato con vino bianco secco.
Le chiacchiere si guarniscono con abbondante zucchero a velo o, nella varicante della ricetta, con il vincotto di fichi o di uva.

Ingredienti per l'impasto

  • 500 g di farina “00”
  • 90 ml di vino bianco
  • 80 g di zucchero
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • 80 g di olio di semi (per friggere)
  • 100 cc d’acqua

Farcitura

  • zucchero a velo e/o vincotto q.b.

Preparazione

Ti stai chiedendo come si fanno le chiacchiere? Ecco la ricetta originale pugliese di questo tipico dolce di Carnevale e prepara anche tu le chiacchiere fatte in casa.

  • Setacciare la farina a fontana su una spianatoia e versare al centro le uova, precedentemente sbattute, il sale, lo zucchero, l’olio e l’acqua.
  • Iniziare a lavorare con la punta delle dita cercando di amalgamare gli ingredienti liquidi con la farina circostante. Una volta amalgamate le uova, impastare a piene mani aggiungendo il vino bianco poco per volta; continuare fino ad ottenere un panetto liscio ma consistente. Lasciare riposare il panetto coperto per due ore.
  • Trascorso il tempo necessario stendere l’impasto con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia molto sottile: più la pasta è sottile, migliore sarà il risultato finale.
  • Con una rotella zigrinata tagliare le chiacchiere nella forma desiderata: lunghe e strette con un taglio al centro oppure più larghe con due tagli al centro.
  • Adagiare le chiacchiere su un vassoio infarinato per evitare che si attacchino e lasciarle asciugare; ripetere l’operazione fino a quando non sarà terminato tutto il panetto di pasta a disposizione.
  • Nel frattempo riscaldare l’olio in un tegame alto e procedere con la frittura: immergere le chiacchiere nell’olio bollente per qualche minuto e, non appena risulteranno appena dorate con tante bolle d’aria sulla superficie, scolarle.
  • Farle raffreddare su un vassoio con carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso, decorare con vincotto o zucchero a velo o con entrambi, a seconda dei gusti, e servire.

Si consiglia di consumare le chiacchiere appena pronte ma è anche possibile conservarle per 2-3 giorni in un sacchetto di carta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Fonte Puglia.com)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto in via Napoli, muore operaio 35enne: lascia moglie e due bambini

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Positivo al Covid, ma era al lavoro nel negozio della moglie: attività chiusa, 56enne denunciato

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento