Afrodisiaco, antiossidante e antidepressivo: tutte le proprietà del cioccolato fondente

Fa bene al corpo e alla mente: sai perche? Se ancora non lo sai scopri tutte le proprietà del cioccolato fondente

Che sia bianco, al latte, alle nocciole o fondente, chi può resistere alla bontà del cioccolato? Gli Aztechi gli attribuivano delle proprietà afrodisiache, ma oggi sappiamo bene che oltre a queste qualità il cioccolato fa bene a molto altro, soprattutto se fondente. Vediamo insieme le molteplici proprietà benefiche per la nostra salute. 

Proprietà del cioccolato fondente

Il cioccolato fondente, con percentuali di cacao superiori al 70%, può apportare molti benefici al nostro organismo, soprattutto grazie al suo contenuto di flavonoidi, degli antiossidanti che hanno la capacità di proteggere la pelle dai raggi UV. Inoltre, il suo regolare consumo aiuta a ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue e la pressione arteriosa. Il cioccolato possiede, anche, proprietà anticoagulanti che possono aiutare a migliorare la circolazione sanguigna diretta al cervello e il flusso sanguigno della retina migliorando, di conseguenza, la vista.

Cioccolato ricco di antiossidanti

Il cioccolato è un buon alimento particolarmente ricco di Polifenoli (Flavonoidi e Tannini) importanti per la loro efficacia nel combattere i radicali liberi con importanti ripercussioni sull’ossidazione cellulare legata al processo di invecchiamento. La capacità antiossidante del cacao sarebbe 4-5 volte superiore a quella del tè nero e 2-3 volte superiore rispetto a quella del tè verde e del vino.

Antidepressivo naturale

Gli appassionati del cioccolato lo sanno bene: mangiare quel quadratino della barretta (o forse più di uno) apporta una sensazione di benessere. Infatti il cioccolato contiene la feniletilamina - detto anche ormone del piacere - un ormone naturale psicoattivo dalla struttura simile a quella delle anfetamine. Risulta interessante notare che i livelli cerebrali di questo ormone sono più elevati nei soggetti in amore ed è inferiore nelle persone depresse. La presenza di flavonoidi nel cacao oltre a favorire il flusso sanguigno cerebrale, è raccomandato anche per le persone che soffrono di disturbi depressivi. Ma le proprietà antidepressive del cioccolato non finiscono qui. Esse sono da attribuirsi, anche, alla capacità del cioccolato di stimolare neurotrasmettitori come la serotonina, le endorfine e la anandamide. Tali sostanze influenzano il nostro stato d’animo e sono considerate a tutti gli effetti degli anti-stress naturali. Ad esempio, l’anandamide è in grado di stimolare la percezione sensoriale e di indurre sensazioni di euforia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • Incendio all'alba in un ristorante a Bitritto, fiamme distruggono il 'Ranch'

  • Primo decesso per Coronavirus a Modugno, il dolore del sindaco Magrone: "Una sconfitta di tutti"

Torna su
BariToday è in caricamento