Attenzione alla sabbia: come evitare le infezioni

Tutti abbiamo l'idea della spiaggia come un luogo dove rilassarci e far giocare i bimbi: occhio però alle insidie che possono nascondersi tra i granelli di sabbia

In estate virus e batteri non vanno in vacanza e con loro la stagione calda può mettere a dura prova il sistema immunitario soprattutto dei più piccoli.

Una delle infezioni più comuni in spiaggia

Sapete che ci si può anche ammalare anche stando sotto l’ombrellone? Il mare, il sole e ...la sabbia: attenti alla sabbia! Non è raro vedere sui piccoli i segni della 'Piodermite', l'infezione batterica che colpisce i bimbi al di sotto di 10 anni. È causata da streptococchi, stafilococchi o da entrambi gli organismi. Queste infezioni batteriche colpiscono il bambino causando piccole macchie rosse e bollicine sulla cute. Il problema si risolve tranquillamente rivolgendosi ad un dermatologo che interverrà con un trattamento antisettico e antibiotici per uso topico. Non temete le bolle scompaiono nel giro di qualche giorno.

Perchè accade questo?

I virus e i batteri pericolosi si trovano purtroppo anche nella sabbia che può essere contaminata dai microrganismi delle micosi cutanee. Sdraio, lettini, passerelle, docce, bordi di piscina sono spesso il loro habitat preferito. Come si trasmettono?
I funghi si trasmettono sia per contatto diretto, ovvero quando la pelle contaminata tocca la pelle di una persona sana, sia per contatto indiretto tramite le superfici.

Il contagio si evita attraverso piccoli passaggi da tenere a mente:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • asciugare bene la pelle evitando che nelle pieghe si annidi umidità, che favorisce lo sviluppo della micosi
  • farsi la doccia più volte se si è al mare o in piscina; 
  • utilizzare le ciabatte;
  • coprire sedie e sdraio con un telo da spiaggia personale prima di sedersi;
  • applicare sulla pelle creme idratanti e protettive;
  • non scambiarsi asciugamani e spazzole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento