Mercoledì, 27 Ottobre 2021
social Murat / Corso Vittorio Emanuele, 84

I teatri di Bari si illuminano: ad un anno dalla chiusura un appuntamento per riaccendere lo spettacolo e incontrare il pubblico

Anche a Bari l'iniziativa lanciata a livello nazionale da U.N.I.T.A. - Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo per riportare l'attenzione sul teatro e sullo spettacolo dal vivo a un anno dal primo provvedimento anti Covid che bloccò le attività

Ad un anno di distanza dal primo provvedimento governativo che come misura di contrasto al Coronavirus intimava la chiusura immediata dei teatri nelle principali regioni del Nord, estendendo rapidamente il provvedimento a tutto il territorio nazionale, U.N.I.T.A. (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo) invita i Teatri nazionali a illuminare e tenere aperti i propri edifici la sera del 22 febbraio (dalle 19.30 alle 21.30). Anche i teatri pugliesi e baresi hanno accolto l’appello, rilanciato da Teatro Pubblico pugliese. Porte aperte e portico illuminato per il teatro comunale Niccolò Piccinni, luci accese anche al Petruzzelli, e poi ancora al Teatro Kismet di Bari, al Radar di Monopoli e al laboratorio urbano La Cittadella degli Artisti di Molfetta.

Unita chiede a tutti gli artisti, a tutte le maestranze e al pubblico delle città di organizzare, ovunque possibile, – rispettando, come hanno sempre dimostrato di saper fare, ogni misura di sicurezza – un presidio dei teatri nella serata del 22 febbraio, perché questi luoghi tornino simbolicamente ad essere ciò che da 2500 anni sono sempre stati: piazze aperte sulla città, motori psichici della vita di una comunità.

Questo tempo “malato” ci ha costretti all’isolamento. Il teatro è il mezzo per infrangere questo cerchio di solitudine. Nel rispetto delle disposizioni di legge, dopo un anno di chiusura, è necessario tornare in scena “prima che un’intera comunità – citando Sofocle - si ammali di tristezza non riuscendo più ad immaginare un futuro“, dice la regista e drammaturga Teresa Ludovico, curatrice delle stagioni di Teatri di Bari.

Teatri di Bari invita il pubblico a lasciare un pensiero scritto su un foglio portato da casa.  Per chi lo desiderasse, c’è anche la possibilità di inviare un pensiero, una citazione, la frase dello spettacolo o autore preferito, che sarà poi pubblicato sui social di Teatri di Bari. Basta scrivere in privato via Messenger alla pagina Facebook Teatri di Bari, indicando possibilmente nome, cognome e città.

Teatri di Bari torna per una sera ad incontrare quella parte essenziale e indispensabile di ogni spettacolo senza la quale il teatro semplicemente non è: il pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I teatri di Bari si illuminano: ad un anno dalla chiusura un appuntamento per riaccendere lo spettacolo e incontrare il pubblico

BariToday è in caricamento