menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
©Foto facebook Sagra ferrovia di Turi

©Foto facebook Sagra ferrovia di Turi

La Faldacchea, un capolavoro pugliese di pasta di mandorle

Un dolce che non delude mai, neanche i palati più esigenti: la faldacchea, pasta di mandorle cotte, zucchero e amarene

La Puglia è conosciuta in tutto il mondo per i suoi prodotti e le sue ricette che vantano una tradizione antica. Ingredienti del territorio e lavorazioni certosine che regalano al palato un'esplosione di gusto. E' quello che troviamo in un dolce tipico della provincia barese, la Faldacchea, un concentrato di mandorle e frutta. 

La pasta di mandorle è un preparato dolciario utilizzato come base per diversi dolci originali pugliesi, molto utilizzata anche in ricette di diversi luoghi del mondo.

Il sapore corposo e deciso della mandorla si fonde in questo elaborato con il tocco del limone e la cannella, arricchendosi nel gusto con lo cherry ed il cioccolato bianco. Tra i diversi prodotti preparati con questa pasta ricchissima e speciale ci sono la cassata, il rollò, le cassatelle, le cassatine, la frutta di martorana o la frutta di pasta di mandorle.

Ingredienti

  • 1 kg di mandorle sgusciate
  • 12 tuorli
  • 1 bicchiere acqua
  • 600 g zucchero
  • scorza di limone
  • 1 cucchiaio di cannella
  • 100 g amarene
  • 100 g savoiardi
  • 150 ml cherry
  • 1 kg di cioccolato bianco

Come si prepara la pasta di mandorle pugliese

Questa ricetta richiede una buona manualità ed una certa praticità nel cucinare. Inizialmente prendete le mandorle e mettetele in un tegame con dell’acqua, lasciandole sbollentare per dieci minuti. Successivamente scolate e togliete la buccia lasciando asciugare per mezzora circa. Separatamente tritate le mandorle in maniera molto fine, ottenendone una specie di farina. Mettete in una pentola dello zucchero ed un bicchiere d’acqua lasciando scaldare finchè lo zucchero diventa un filo quasi trasparente che si spezza. Infine spegnete il gas amalgamando bene i tuorli. Mettete nuovamente la pentola sul gas amalgamando le mandorle tritate mescolando più volte. Infine spegnete il gas ed aggiungetevi la scorza di limone e la cannella, mettendo su un tagliere e lasciando raffreddare un po’. Con la pasta di mandorle ottenuta fate dei cordoni e tagliate a pezzetti schiacciateli a dischetto. Infine riempite con l’amarena ed un pezzettino di savoiardo bagnato nello cherry e poi chiudete a pallina e fate riposare in luogo fresco e asciutto per 12 ore. Infine passate i dolcetti nel cioccolato bianco fuso.

(Fonte Puglia.com)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento