social

Il fratino, l'uccello migratore in estinzione innamorato della nostra costa: tornano i nidi sulle spiagge baresi

La sua presenza indica aria e acqua pulita: il fratino nidifica sul litorale a sud di Bari

Da qualche anno una specie di uccello migratore in pericolo di estinzione, il fratino, sceglie la costa barese per nidificare e Bari lo ha accolto con grande gioia e rispetto. L’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli, accompagnato dai volontari dell’associazione LitorAli, si è recato qualche giorno fa sul lungomare Di Cagno Abbrescia, a sud di Torre Quetta, per posizionare una serie di transenne a protezione dei nidi del fratino che, anche inavvertitamente, potrebbero essere schiacciate.

Dal monitoraggio dei volontari dell’associazione ambientalista risulta che i nidi del fratino siano in numero superiore rispetto allo scorso anno. "Dai sei nidi dello scorso anno, il numero è quasi triplicato-afferma Petruzzelli - segno che l’intervento di tutela posto in essere l’anno scorso ha raggiunto lo scopo e che il fratino, animale particolarmente abitudinario, riconosce ormai questo luogo come ideale per la riproduzione. La presenza del fratino, inoltre, è simbolo di un’elevata qualità dell’ambiente, sia dell’aria sia dell’acqua, tanto che gli insediamenti nidificatori di questa specie vengono presi in considerazione nell’ambito del prestigioso riconoscimento della bandiera blu della FEE (Foundation for Environmetal Education). Ringrazio i volontari di LitorAli che si occupano con grande cura e attenzione dell’attività di monitoraggio di questa specie di uccello. E questo ci fa ancor più piacere poichè la presenza del fratino è indice di ottima qualità di aria e acqua".

L'assessore Petruzzelli invita inoltre i proprietari dei cani che frequentano l’area a non lasciare liberi gli animali nei pressi dei tratti transennati, perché involontariamente potrebbero causare danni ai nidi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fratino, l'uccello migratore in estinzione innamorato della nostra costa: tornano i nidi sulle spiagge baresi

BariToday è in caricamento