Lunedì, 18 Ottobre 2021
social

L’arte contemporanea al di fuori delle sedi canoniche: lo spazio verde della Masseria Ferragnano diventa un giardino sonoro

Da un lato la riproduzione della parte artistica di una grande mostra/installazione interattiva e immersiva, dall’altro la bellezza senza tempo del giardino e le suggestioni dei visitatori: è Giardino Arcaico, un progetto di sonorizzazione dal vivo all'interno del giardino monumentale di Masseria Ferragnano, raccontato con due video inediti in anteprima

Il giardino monumentale di Masseria Ferragnano a Locorotondo è stato trasformato in un vero e proprio giardino sonoro che ha dato vita ad un doppio racconto video: da un lato la riproduzione della parte artistica di una grande mostra/installazione interattiva e immersiva (che include tra l'altro opere di Lucrezia Testa IannilliNEUNAU e Francesco Conte), dall’altro la bellezza senza tempo del giardino e le suggestioni dei visitatori. Due set da 20 minuti ciascuno in cui gli spettatori sono catapultati a vivere un esclusivo connubio tra musica, arte, natura, tradizione e innovazione, offrendo l’occasione per osservare e vivere il giardino in maniera non convenzionale e dando la possibilità di fruire l’arte contemporanea al di fuori delle sedi canoniche.
Il format musicale e visual site specific, all’interno del giardino monumentale della Masseria Ferragnano, ha voluto coniugare una produzione pensata su misura per il giardino monumentale con lo streaming e l’on demand, impiegando le migliori tecnologie per la produzione video.

Marco Malasomma e Giancarlo Brambilla (Kuthi Jinani) sono tra gli artisti più innovativi della scena elettronica pugliese: Malasomma (anche founder dell'osservatorio artistico digitale Futuro Arcaico) è da anni coinvolto in progetti nazionali e internazionali legati ai nuovi linguaggi, lavorando sulla commistione tra luogo/suono e narrativa: il giovane producer e sound designer Kuthi Jinani si è distinto nel circuito nazionale per la sua personalissima commistione tra grime, dubstep, footwork ed elementi concreti destrutturati.

GIARDINO ARCAICO è stato prodotto da Bass Culture srl e progettato in collaborazione con Futuro Arcaico, nell'ambito della Programmazione Puglia Sounds Producers 2020/2021, con il supporto della REGIONE PUGLIA – FSC 2014/2020 – Patto per la Puglia - Investiamo nel vostro futuro.

Prima visione in streaming, mercoledì 13 e giovedì 14 ottobre 2021 alle ore 18, con prenotazione gratuita tramite l’app DICE.fm.
Venerdì 15 ottobre il progetto completo contenente i due video resterà fruibile liberamente su Youtube e sui canali social del Locus Festival e di Bass Culture.

Mercoledì 13 e giovedì 14 ottobre 2021 alle ore 18.00 sarà trasmessa online la prima visione dei due set di cui si compone "Giardino Arcaico", un progetto che nasce dalla collaborazione tra la storica rassegna musicale Locus festival Futuro Arcaico (Marco Malasomma e Jime Ghirlandi), i musicisti Marco Malasomma e Giancarlo Brambilla e il videomaker Alberto Mocellin.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’arte contemporanea al di fuori delle sedi canoniche: lo spazio verde della Masseria Ferragnano diventa un giardino sonoro

BariToday è in caricamento