Giornata mondiale degli infermieri 2020, gli eroi silenziosi delle corsie

La giornata di oggi è dedicata ai 200 anni dalla nascita di Florence Nightignale, fondatrice dell’infermieristica moderna, che diceva: “L’infermieristica non è semplicemente tecnica, ma un sapere che coinvolge anima, mente e immaginazione”. Mai una citazione è stata più vera

©foto di repertorio

Il 12 Maggio si ricordano gli infermieri, è la loro giornata e mai come quest'anno è doveroso celebrarli: le emozioni che abbiamo vissuto negli ultimi mesi sono state tante e il duro lavoro e l’impegno che questa categoria ha profuso in un periodo terribile come quello che stiamo vivendo a livello mondiale sono stati esemplari. La nostra gratitudine è davvero infinita verso chi ha messo a rischio la propria vita per affrontare l’emergenza da Coronavirus.

Circa 12 mila gli infermieri contagiati dal covid-19, e 39 i deceduti. Sono stati e sono tutt’ora in prima linea negli ospedali per assistere i pazienti accanto ai medici, lavorando senza sosta e purtroppo spesso, senza ricevere adeguate protezioni. L’emergenza Coronavirus ha messo sotto gli occhi di tutti l’estrema cura che questi professionisti dedicano al proprio lavoro che, tra gli altri valori, ha anche quello di poter essere un ponte diretto tra il paziente, la famiglia e personale medico.

Ma perché proprio il 12 maggio si celebrano gli angeli delle corsie ospedaliere? La giornata di oggi è dedicata ai 200 anni dalla nascita di Florence Nightignale, fondatrice dell’infermieristica moderna, che diceva: “L’infermieristica non è semplicemente tecnica, ma un sapere che coinvolge anima, mente e immaginazione. Mai una citazione è stata più appropriata come adesso.

Fu una donna e un'infermiera esemplare e nella guerra di Crimea divenne The Lady with the Lamp. Viene ricordata come colei che ha ridotto la mortalità per malattie dei soldati nella guerra di Crimea dal 47% al 2%.

Ancora a 200 anni dalla sua nascita rappresenta il simbolo di tanti eroi, che con coraggio e passione non devono mai cadere nell'oblio dei ricordi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

Torna su
BariToday è in caricamento