“Vini di Puglia tra musei e reperti archeologici” per la X edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio

Un evento culturale di grande portata, nato con l’intento di promuovere il turismo e dare valore ai due elementi cardine della nostra agricoltura

Sabato 9 maggio ricorre la X edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio, che da sempre rappresenta un evento culturale di grande portata, nato con l’intento di promuovere il turismo e dare valore ai due elementi cardine della nostra agricoltura.

Così per quest’anno l'AIS (Associazione Italiana Sommelier), d’intesa con il MiBACT, il MIUR ed il Mipaaf, metterà in scena l'incontro tra olio, vino, arte e cultura, in una edizione telematica della manifestazione.

La Direzione regionale musei di Puglia aderisce a questa importante iniziativa con un evento digitale realizzato con la collaborazione dell'Associazione Italiana Sommelier.

L’idea è quella di una rappresentazione virtuale sul tema del vino dal titolo “Vini di Puglia tra musei e reperti archeologici”, quale espressione della tradizione locale in grado di fondere i molteplici aspetti storici, artistici, sociali e paesaggistici. 

Il progetto, che coinvolge il sito Unesco di Castel del Monte, il Museo Nazionale Archeologico di Altamura, il Museo Archeologico Nazionale di Gioia del Colle, il Museo Archeologico Nazionale e zona archeologica di Egnazia e il Museo Nazionale Jatta, presenta ai visitatori un itinerario culturale e turistico che valorizza le collezioni artistiche dei musei, incentiva la fruizione dei paesaggi agricoli e promuove la conoscenza del territorio.

Il patrimonio culturale sarà insolitamente rappresentato mediante una proiezione che crea suggestioni visive e sonore, capaci di affascinare il pubblico di ogni fascia di età e rendere più coinvolgente l’esperienza della visita virtuale.

La tecnologia multimediale utilizzata si basa su un sistema di grafica computerizzata tridimensionale e di ricostruzione digitale che altera la percezione degli oggetti, delle superfici e dei volumi e anima il fondale scenico con immagini virtuali che si muovono al ritmo di impulsi musicali.

Dioniso, dio del vino dell’antica Grecia, ispira l’itinerario immaginario, circondato dalle eleganti figure del thiasos e dai reperti archeologici provenienti dalle collezioni dei musei.

Il video sarà consultabile a partire da sabato 9 maggio al seguente link https://youtu.be/K5FLdo7WSzE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento