Sabato, 25 Settembre 2021
social

''Hope'', l'anatra salvata dai cittadini di Santo Spirito, ce l'ha fatta e ritorna in mare

L'anatra Hope, sopravvissuta all'avvelenamento, è guarita e finalmente nuota nelle acque del porticciolo di Santo Spirito

Finalmente ''Hope'' torna a nuotare sana e salva in mare: è l'anatra sopravvissuta all'avvelenamento di qualche giorno fa avvenuto a Santo Spirito. Una storia di speranza come il nome che porta questo candido esemplare.

Hope era stata avvelenata come era successo alle altre anatre 'adottate dalla comunità'. La vicenda ha commosso i cuori di tutti i cittadini di Santo Spirito e del mondo social, i quali si sono uniti per supportare la causa attraverso messaggi di incoraggiamento e di sensibilizzazione per la tutela di questi animali. 

Anche Hope aveva infatti ingerito molto probabilmente la sostanza velenosa che ha ucciso le altre anatre.

Dopo una degenza di circa 18 giorni all'osservatorio faunistico regionale di Bitetto, dove era stata trasportata per essere curata, è tornata a scorrazzare tra le barche del bellissimo porticciolo di Santo Spirto insieme ad altri esemplari presenti sul posto. Gli abitanti e tutte le associazioni presenti che hanno dato una grande mano per salvare Hope, “il Lungomare Che Vorrei”, “VogliAmo Santo Spirito Pulita” e “Marinai Santo Spirito”, la considerano il simbolo del quartiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

''Hope'', l'anatra salvata dai cittadini di Santo Spirito, ce l'ha fatta e ritorna in mare

BariToday è in caricamento