social

Ritrovato nella culla termica della parrocchia a Bari, la storia del piccolo Luigi diventa un libro

Una storia che parla di amore, di miracoli e che invita ad allargare lo sguardo sulla vita

Un bimbo abbandonato a Bari, davanti all'ingresso della parrocchia di San Giovanni Battista, nella termoculla della chiesa a Poggiofranco e ritrovato dal parroco, don Antonio Ruccia. E' stato lui quel giorno d'estate 2020 ad allertare i carabinieri per far trasportare il piccolo al sicuro. Accanto al neonato c'era anche un bigliettino, probabilmente lasciato dai genitori, con indicazioni sul nome da dare al piccolo: Luigi. "Mamma e papà ti ameranno per sempre", è scritto.

La storia del bambino scartato, abbandonato...affidato alla culla termica della parrocchia, e che oggi ha una famiglia, è diventata appunto un libro che si chiama 'E' vita', scritto dalllo stesso parroco Antonio Ruccia. "Non un semplice libro da leggere - dice - non una raccolta di notizie, e neanche un commento ad una news che ha scosso un pezzo d'estate, ma una vita da custodire e da amare. E' una vita a cui dar vita sempre, perchè i bimbi non fanno sbagli quando vengono al mondo".

Il libro è in distribuzione anche in parrocchia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato nella culla termica della parrocchia a Bari, la storia del piccolo Luigi diventa un libro

BariToday è in caricamento