menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
©Foto di Patricia Alexandre da Pixabay

©Foto di Patricia Alexandre da Pixabay

Ultima luna piena dell'anno 2020: il 30 dicembre occhi al cielo per ammirarla in tutto il suo splendore

Sarà l'ultimo plenilunio di quest'anno. Ultimo evento astronomico da non perdere in questo strano 2020: la luminosa Luna piena di domani 30 dicembre

Diversi eventi astronomici spettacolari hanno caratterizzato questo dicembre: la storica congiunzione tra Saturno e Giove durante il solstizio d'inverno, le Geminidi e le Ursidi che con il loro sciame hanno incantato il cielo, l'eclisse totale di Sole del 14 dicembre, novilunio e primo quarto di Luna.

Ad incorniciare le feste, l'ultimo evento da non perdere in questo strano 2020 sarà la luminosa Luna piena di domani 30 dicembre. Sarà l'ultimo plenilunio di quest'anno.

Luna piena: ogni quanto tempo

Come leggiamo su il meteo.net, l'intervallo tra due momenti di Luna piena, quindi fra due pleniluni, ha una durata media di 29 giorni, 12 ore e 44 minuti. Questo intervallo di tempo è chiamato mese sinodico, o lunazione, ed è il tempo che la Luna impiega per riallineare nuovamente la sua posizione con il Sole e la Terra.

Ma questa durata indicata sopra è una media, perché vi sono delle irregolarità nel moto lunare. Il mese sinodico non va confuso con il mese siderale, che è il tempo impiegato dalla Luna per ruotare intorno alla Terra per 360°.

Superstizioni sulla Luna piena

La Luna piena è da sempre associata a una serie di superstizioni. Tra le diverse e più bizzarre, una credenza diffusa riguarda la convinzione che durante le notti di Luna piena nascano più bambini. La spiegazione che viene proposta è che, proprio come accade per mari e oceani, l’attrazione gravitazionale della Luna influisca anche su alcuni aspetti della vita degli umani.

Un'altra superstizione è credere che la Luna piena stimoli crimini e comportamenti antisociali negli uomini e che renda gli animali particolarmente aggressivi. Come leggiamo su Focus.it, nel 2007 Andy Parr, ispettore della polizia inglese del Sussex, chiese rinforzi per pattugliare le strade nelle notti di Luna piena, in quanto sosteneva che ci fosse un aumento di crimini e comportamenti molesti. 

Il poliziotto non è il primo a denunciare un nesso tra fasi lunari ed episodi violenti. Ci aveva già provato trent'anni prima Arnold Lieber, psicologo americano autore di un'indagine su oltre 11 mila aggressioni registrate in Florida nell'arco di cinque anni. La maggior parte, a suo dire, nelle notti di Luna piena o nelle ore immediatamente precedenti. Ricordiamo ovviamente che si tratta solo di credenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento