Mercoledì, 4 Agosto 2021
social

Le melanzane sott'olio: la ricetta del tradizionale prodotto da tenere sempre in dispensa

La dispensa del pugliese è piena di prodotti unici: ecco la ricetta della conserva di melanzane sott’olio

©Puglia.com

Sono tutto quello che un pugliese doc deve avere nella propria dispensa, insieme ad altre delizie preparate durante l'anno: parliamo delle melanzane sott'olio.

Parliamo di melanzane di stagione e quindi preparate in estate per essere poi consumate dopo un mese dalla preparazione dei prelibati vasetti; possono tuttavia conservarsi per circa un anno.

Utili come antipasto veloce e sempre gradito per ospiti inattesi appassionati di verdure sott’olio, non possono mancare in ogni dispensa che rispetti le tradizioni pugliesi; inoltre come i pomodori secchi sott’olio, sono perfette come contorno o condimento per pucce, friselle e bruschette.

Ingredienti

  • 1 kg di melanzane
  • peperoncino rosso in pezzi
  • spicchi d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 litro di aceto di vino bianco
  • sale q.b.
  • pepe
  • aromi a piacere (basilico, timo, origano)

Come si prepara

Lavare le melanzane con cura, eliminare il peduncolo con il calice annesso, sbucciarle e tagliarle a listarelle, rondelle o a fettine spesse massimo 1 cm; porre le melanzane tagliate in un recipiente (barattolo) forato e cospargerle con del sale grosso riempiendo il contenitore fino all’orlo, alternando con strati i melanzane e sale che serve ad eliminare una parte dell’acqua contenuta nelle melanzane.
Il giorno dopo si fanno cuocere nell’aceto per circa 2-3 minuti, si scolano bene e si lasciano asciugare su dei canovacci per almeno 12 ore aromatizzando con origano, aglio e peperoncino rosso tagliato a pezzetti.
Trascorso il tempo necessario sistemare le melanzane a strati in vasetti che, una volta riempiti, si tengono capovolti per 12 ore sotto la pressione di un peso per eliminare l’acqua ancora presente nelle melanzane.
Dopo questo passaggio i vasetti con le melanzane si riempiono di aceto che dopo due ore viene sostituito con olio extravergine d’oliva fino all’orlo del contenitore.
I vasetti si conservano in un luogo fresco, asciutto e privo di luce e si possono consumare solo dopo un mese dalla preparazione.

(Fonte Puglia.com)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le melanzane sott'olio: la ricetta del tradizionale prodotto da tenere sempre in dispensa

BariToday è in caricamento