rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
social

Pagamenti digitali senza bancomat: gli acquisti avverranno con un microchip sottocutaneo

L'impianto inserito nella mano può essere utilizzato ovunque siano accettati pagamenti contactless

Da tempo se ne sentiva parlare: è realtà ormai la tecnologia che prevede l'impianto di microchip nel corpo umano, ma l'azienda anglo-polacca Walletmor ha fatto una scelta del tutto rivoluzionaria. La società, prima al mondo, ha infatti messo in vendita dei chip sottocutanei per i pagamenti digitali, impiantabili direttamente nella mano.

"L'impianto può essere utilizzato per pagare un drink sulla spiaggia di Rio, un caffè a New York, un taglio di capelli a Parigi o al negozio di alimentari locale - ha spiegato il fondatore e amministratore delegato Wojtek Paprota -. Può essere utilizzato ovunque siano accettati pagamenti contactless".

Come funziona

Il microchip, leggiamo su Today.it, pesa meno di un grammo ed è grande quanto un chicco di riso: è composto da un materiale di origine naturale, simile alla plastica. Secondo l'ad di Walletmor l'impianto e il funzionamento del microchip sono totalmente sicuri, approvati dalla normativa e immediatamente attivi dal momento in cui vengono posizionati sotto pelle. Non richiede nessuna batteria o alimentazione.

Vendite

Ed anche i primi dati sulle vendite sono incoraggianti: secondo l'azienda sono circa 500 i chip già acquistati. Le tecnologia utilizzata dal chip dell'azienda anglo-polacca è lo stesso presente nel sistema di pagamento contactless degli smartphone.

L'idea di avere un microchip impiantato nel proprio corpo potrebbe risultare strana ed anche spaventosa per molti di noi, eppure secondo quanto realizzato nel 2021 nel Regno Unito e nell'Unione europea, circa il 51% degli intervistati ha sostenuto di poter prendere in considerazione l'idea, pur manifestando dubbi sull'invasività e sui problemi di sicurezza legati a questo particolare prodotto.

Fonte Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagamenti digitali senza bancomat: gli acquisti avverranno con un microchip sottocutaneo

BariToday è in caricamento