social

L'arte non si ferma e arriva direttamente sotto casa: un menù a base di danza, teatro e musica con la rassegna “Pietanze' d'Arte a Domicilio”

Le proposte del menù di Asteria Space saranno disponibili da subito per le città di Palo del Colle e Bitonto presso le quali ciascun venerdì, a partire dal 19 febbraio, sarà possibile prenotare ogni settimana una diversa performance della durata di massimo quindici minuti

Asteria Space, risponde alla chiamata di Ippolito Chiarello, noto attore pugliese ideatore del progetto, divenuto ormai internazionale, di Barbonaggio Teatrale Delivery. E così “Pietanze d’Arte a Domicilio”, l’iniziativa, ispirata all’idea di Chiarello, proposta dell’agenzia di artisti pugliesi con sede a Bitonto, partirà venerdì 19 febbraio. Un ricco e variegato menù a base di teatro, danza e musica, consentirà di prenotare una performance ‘a domicilio’, ospitandola direttamente nel giardino, terrazzo, atrio o cortile della propria abitazione. Prendendo spunto dal format che a partire dal 4 dicembre scorso sta consentendo all’attore salentino di far rivivere il teatro, fermo da mesi, sotto balconi e finestre di tutta Italia, anche Asteria Space schiera la sua squadra di artisti. Accogliendo l’invito di Chiarello, ben 8 performer pugliesi entrano così a far parte delle sue USCA - Unità Speciali di Continuità Artistica, attive già in tutto lo Stivale, riprendendo l'acronimo delle già note USCA sanitarie.

<>. Spinti da queste sentite parole di Chiarello, i talenti di Asteria Space si aggiungono alla rete delle oltre 40 adesioni giunte da numerose città italiane e straniere all’iniziativa del Teatro Delivery. Dunque, la rassegna “Pietanze d’Arte a Domicilio” fedele all’idea di base di Chiarello, offrirà un servizio di delivery attraverso cui, l’artista scelto dal menù proposto, raggiungerà il pubblico presso il domicilio di chi avrà effettuato la prenotazione. Le proposte del menù di Asteria Space saranno disponibili da subito per le città di Palo del Colle e Bitonto presso le quali ciascun venerdì, a partire dal 19 febbraio, sarà possibile prenotare ogni settimana una diversa performance della durata di massimo quindici minuti. La proposta di Asteria Space assume, quindi, le sembianze di un cartellone teatrale itinerante e a domicilio.

Si potrà ‘ordinare’ la propria ‘pietanza’ a base d’arte entro la fascia oraria compresa fra le ore 18:00 e le 21:00 del venerdì e sarà necessario disporre di un atrio condominiale, un giardino o un terrazzo che consentano l’esibizione dell’artista all’aperto nel rispettando delle distanze di sicurezza nei confronti dei propri spettatori. La prenotazione di ciascuna performance a domicilio ha un costo di 25,00 euro e tutto il pubblico presente potrà anche lasciare un contributo volontario per l’artista a fine esibizione.

Si parte con “A coffee with Nietzsche" - fra inediti ed aneddoti di e con Matteo Palermo,  una elezione di brani dalle tinte rock tratti dall'omonimo disco eseguiti con chitarra e voce, disponibile per le due città il 19 febbraio. Si proseguirà il 26 febbraio con "Chitarra Scordata" che vede in scena Luca Mastrolitti e Mary Triggiano in una pietra miliare del cabaret. Il 5 marzo si potrà prenotare "Ludus" con Camen De Sandi e Giuseppe Pascucci (chitarra), performance site-specific di danza e musica, un dialogo tra individui, spazio e tempo attraverso il gioco dell'improvvisazione. Per gli amanti del cantautorato il menù propone, per il 12 marzo, "Sarò Franco" - in mano una chitarra e in bocca una canzone…voi prestatemi le orecchie! Un viaggio fra inediti ed aneddoti di e con Pier Dragone. Nella giornata del 19 marzo Asteria Space proporrà due scelte, entrambe a cura della compagnia Marluna Teatro, per soddisfare un pubblico sia di adulti che di bambini. Per i primi disponibile la performance "Le Città Invisibili", con Maria Elena Germinario, liberamente ispirato al romanzo di Italo Calvino. Mentre per i più piccini sarà possibile ordinare "Storia un gatto e di un topo che diventò suo amico" con Maria Elena Germinario (adatto dai 5 agli 11 anni), che propone un classico di Luis Sepulveda attraverso la tecnica del Teatro kamishibai. La danza tornerà a domicilio il 26 marzo con “Danza fra luoghi e poesia" di e con Alessandra Gaeta, performance site-specific di danza con lettura di poesie. A chiudere la rassegna sarà, venerdì 2 aprile, "Frammenti di... Carne e Poesia" - Una chitarra, una voce...canzoni, con la proposta di inediti di Pietro Verna eseguiti dal cantautore in acustica.

Il menù di “Pietanze d’Arte a Domicilio” sarà presto disponibile anche per altre città pugliesi, oltre Palo del Colle e Bitonto con l’obiettivo di far sì che il teatro, la danza e la musica possano continuare a far parte della quotidianità di ciascuno come ogni altro bene essenziale. 

Per info e prenotazioni contattare la segreteria organizzativa di Asteria Space telefonicamente al 3773872180 o via mail scrivendo a info@asteriaspace.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arte non si ferma e arriva direttamente sotto casa: un menù a base di danza, teatro e musica con la rassegna “Pietanze' d'Arte a Domicilio”

BariToday è in caricamento