social

La voglia di “fare musica” nonostante il Covid: il Miur premia i giovani talenti del Conservatorio di Bari

Risultati prestigiosi per gli studenti del Conservatorio di Bari che hanno conseguito brillanti risultati nell’ambito della XV Edizione del Premio Nazionale delle Arti (PNA) promosso dal Miur

Gli studenti del Conservatorio di Musica “N. Piccinni” hanno conseguito brillanti risultati nell’ambito della XV Edizione del Premio Nazionale delle Arti (PNA) promosso dal Miur – Direzione generale per lo studente, lo sviluppo e l’internazionalizzazione della formazione superiore. Il bando, in particolare per il sistema Afam Conservatori, riguarda l’Interpretazione e composizione musicale e le selezioni sono affidate di anno in anno alle singole istituzioni. 

“Il lungo periodo di pandemia e la chiusura delle attività musicali dal vivo – ha dichiarato Corrado Roselli, Direttore del Conservatorio di Musica di Bari - non ha smesso di alimentare nei nostri studenti la voglia di “fare musica”, nonostante il Covid li abbia privati delle fondamentali occasioni di incontro, studio e socializzazione tipiche della quotidianità che si vive nel Conservatorio di Musica. A loro va il mio apprezzamento per i risultati ottenuti, grazie al prezioso sostegno didattico dei docenti”.

Per la categoria Sassofono - Sezione Strumenti a fiato (Legni), nell’ambito del PNA organizzato dal Conservatorio di Musica “T.Schipa” di Lecce, è risultato vincitore lo studente Francesco Marinotti; al percussionista Edoardo Giovanni Parente finalista del PNA - Sezione Percussioni organizzato  dal Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza   è stato assegnato  il Premio Speciale “S. Giacomantonio” per la migliore esecuzione di un’opera di Xenakis;  il pianista Modesto Picci finalista del PNA – Sezione Pianoforte organizzato dal Conservatorio di Musica “L.D’Annunzio” di Pescara è stato segnalato per un concerto nella Stagione concertistica organizzata dallo stesso Conservatorio; al violinista Paride Losacco finalista del PNA - Sezione di Violino e Viola, organizzato dal Conservatorio “L.Cherubini” di Firenze, sono state attribuite due Menzioni speciali: Menzione speciale al finalista più giovane in Violino e Menzione speciale quale migliore interprete di musica del Novecento.

Finalisti nelle varie sezioni del PNA sono risultati gli studenti: Maria Serena Salvemini (Sezione Violino) e il Trio formato da Eugenio Tattoli (clarinetto) - Sofiya Shapiro (violoncello) - Cristina Di Lecce (pianoforte), quest’ultima formazione sosterrà l’ultima fase della prova concorsuale presso il Conservatorio di Musica “C.Pollini” di Padova.

Ricordiamo anche la giovane violinista Maria Serena Salvemini vincitrice della selezione regionale del concorso “Giovani talenti femminili della musica” Alda Rossi da Rios XII edizione organizzato  da Soroptimist International d’Italia, le cui fasi nazionali finali si terranno presso il Conservatorio “A.Scarlatti” di Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La voglia di “fare musica” nonostante il Covid: il Miur premia i giovani talenti del Conservatorio di Bari

BariToday è in caricamento